1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Con il calcio a certi livelli sono cresciuti gli opinionisti tv
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 31/05/2005 messa in rete alle 23:40:53

Con il calcio a certi livelli sono cresciuti gli opinionisti tv

La splendida stagione disputata dal Gela ha favorito non poco la crescita dei mass media locali, i quali hanno elogiato a più non posso le gesta compiute dal complesso di Domenicali, attribuendo la giusta visibilità ad una squadra che rimarrà sicuramente per tanti anni nella memoria collettiva. In ambito televisivo si é distinto l’operato di Canale10 e del suo staff, meritevole d’elogi per non aver oscurato il Gela in favore d’altre società sportive, nonostante il rapporto conflittuale con i dirigenti giallorossi e la costante assenza dei giocatori in qualità d’ospiti nel contenitore sportivo “Dribblando” In questa trasmissione ha spiccato in maniera considerevole la figura dell’opinionista, introdotta per la prima volta a livello locale dal conduttore D’Onchia, e rappresentata da Paolo Eletto (nella foto) persona affabile che si è calata con grande umiltà in un ruolo non facile, dovendo costituire l’elemento trainante del programma sportivo.
Paolo Eletto, allenatore della formazione Giovanissimi del Pro Gela (calcio a undici), da anni opera con ottimi risultati nel mondo sportivo, privilegiando soprattutto il rapporto con i giovani e segnalandosi soprattutto in qualità di educatore. In procinto di recarsi per motivi di lavoro a Massa Carrara (salterà le ultime puntate), lo abbiamo intervistato per capire quali sensazioni ha provato in questi mesi nelle vesti d’opinionista.
– Paolo, pur avendo alle spalle un pregevole passato da attore teatrale, non sarà stato facile per te diventare il perno di una trasmissione sportiva…
"A dire il vero, devo ammettere che all’inizio provavo un po’ di paura nell’assumere un ruolo talmente impegnativo, ma con il passare del tempo mi sono trovato a mio agio e soprattutto ho eliminato una certa ripetitività nei miei interventi attraverso dichiarazioni più celeri e maggiormente rispettose dei tempi televisivi. Negli ultimi mesi, inoltre, tante persone mi hanno fermato per strada gratificandomi per il ruolo d’opinionista e per il contenuto delle mie affermazioni, il che, oltre ad avermi inorgoglito, ha indirettamente confermato la mia evoluzione in seno al programma".
– L’essere un uomo di sport ti ha un po’ frenato nell’effettuare delle critiche ad altri colleghi che operano nello stesso settore?
"Innanzitutto lavorare nel mondo dello sport ha fatto sì che io conoscessi molte lacune e la ribalta televisiva ha permesso al sottoscritto di mettere in risalto i problemi, e non sono pochi, che attanagliano lo sport locale. Io soprattutto sono e rimarrò sempre contrario alla mercificazione del calcio giovanile, poiché molti colleghi antepongono il ruolo d’educatore per privilegiare aspetti della persona poco edificanti. Il giovane non va illuso né umiliato, ma è opportuno curarne la crescita con grand’attenzione".
– Nell’arco della stagione qual è stata la puntata di Dribblando più interessante e quella in cui ti sei trovato maggiormente in difficoltà?
"Sicuramente ho un pessimo ricordo della puntata, andata in onda il quattro gennaio, in cui criticai la dirigenza del Gela, pronunciando una parola con la quale non volevo offendere nessuno, e ancor oggi mi scuso qualora abbia dato una tale impressione. Invece ho gradito moltissimo una delle ultime puntate, in cui abbiamo concesso grande spazio al calcio giovanile, sollevando tante problematiche che a mio avviso an-drebbero costantemente approfondite".


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120