1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Gela, parte l’avventura
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 17/09/2004 messa in rete alle 23:10:38

Gela, parte l’avventura

Apre i battenti il campionato di serie C2, e per il Gela (nella foto i difensori centrali Gargiulo e Montalbano) si annuncia un debutto per nulla agevole in Campania, sul campo del Giugliano. Nonostante la duratura amicizia che contraddistingue il rapporto tra i due club e le rispettive tifoserie, da anni gemellate tra loro, sul terreno di gioco i ventidue calciatori daranno vita ad un’aspra contesa onde evitare un avvio di stagione poco promettente.
La squadra di Domenicali ha conseguito, nelle ultime settimane, una maggiore consapevolezza della propria forza, e tale aspetto, che incide sul piano soggettivo accrescendo il morale dei singoli giocatori, potrebbe favorire una prestazione-super da parte di Comandatore e compagni. Per un club che ambisce alla zona play-off, oltre al conquistare successi in casa uno dopo l’altro, è opportuno evitare passi falsi in trasferta, uscendo quantomeno indenne dai campi avversari. Ed è questo l’obiettivo minimo prefissato da Domenicali: ottenere almeno un punticino al De Cristofaro, sperando in un colpaccio. La formazione che il neo-tecnico del Gela intende schierare non dovrebbe presentare particolari novità: in attacco Abate verrà affiancato presumibilmente dal duttile Carboni (recuperato dall’infortunio), mentre a centrocampo dovrebbe debuttare l’esperto Berti, al quale verrà affidata la regia della squadra.
Qualche incertezza su chi affiancherà Berti in mezzo al campo: in ballottaggio Cuffa e Giardina, ma è probabile che a spuntarla sia il centrocampista argentino. Esordio anche per il portiere Morello. In settimana il Gela ha disputato un amichevole contro il Licata vincendo per tre reti a zero e mettendo in mostra, per l’ennesima volta, un solido impianto di gioco che fa ben sperare per il match in Campania.
Guai però a sottovalutare il Giugliano allenato dal giovane tecnico Porta: nella passata stagione le api napoletane ottennero la partecipazione ai play-off con una squadra molto giovane, e anche quest’anno, sempre nel rispetto dell’austerity, intendono ambire al medesimo obiettivo, confermando in blocco l’organico che ricevette tanti consensi nel torneo precedente. In attacco rinnovato, dunque, il fantastico duo Perna-Pignalosa, autore di diciotto reti nella passata stagione, mentre in difesa l’unico innesto è rappresentato dall’esperto Di Rocco, per più stagioni ad Ascoli all’inizio degli anni novanta.
Da notare che il Gela disputerà in casa solo due delle sei gare iniziali previste dal calendario, motivo per cui è necessario affrontare gli impegni in trasferta con la giusta concentrazione al fine di evitare che il club giallo-rosso possa ritrovarsi, a metà ottobre, nei bassifondi della classifica creando un alone di sfiducia nella tifoseria, ancora diffidente nei confronti della dirigenza come testimoniato dal basso numero d’abbonamenti sottoscritti. Nelle due gare interne contro Potenza e Rende (due matricole trascinate dall’entusiasmo) la squadra di Domenicali dovrà peraltro fare a meno del sostegno da parte di una folta rappresentanza di pubblico, dovendo disputare tali incontri al Liotta di Licata, e tale fattore potrebbe ripercuotersi negativamente sul morale della squadra.
Da notare infine che il Gela, erroneamente a quanto avevamo comunicato nel numero precedente, grazie ad una modifica del regolamento ha superato per la prima volta nella sua storia il primo turno di Coppa, e tale risultato costituisce già un primo successo per il duo Cammarata-Romano e per il ds Ferrante.
Quest’ultimo ha dovuto affrontare in settimana la grana-Espinal: l’attaccante dominicano è stato riconosciuto dalla Lega quale extra-comunitario e pertanto non potrebbe militare nei campionati professionistici, almeno fino al 31 dicembre. La dirigenza proverà a risolvere tale grattacapo, testimoniando una forte volontà nel tesserare il giocatore, quale Ferrante e Domenicali fanno pieno affidamento.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120