1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Gela, battere la Nocerina per superare la crisi
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 02/10/2003 messa in rete alle 22:49:02

Gela, battere la Nocerina per superare la crisi

Archiviati il successo di Tivoli e la sconfitta subita a Frosinone, il Gela torna al Vincenzo Presti per ospitare la giovane Nocerina di Ussia. Trattasi di un match che la formazione di Picone deve sfruttare al meglio, poiché il calendario successivamente prevede due proibitive trasferte a Brindisi e a Palma Campania, inframmezzate dal derby casalingo con il Ragusa che si preannuncia dall’esito incerto.
Onde evitare di ritrovarsi tra un mese all’ultimo posto, i giallorossi devono sconfiggere tra le mura amiche i molossi campani, la cui mediocrità è apparsa evidente in queste prime giornate di campionato. E’ ovvio che per conquistare i tre punti il Gela dovrà affrontare l’impegno con la stessa intensità e concentrazione profusa a Tivoli, evitando di manifestare quell’atteggiamento passivo e irritante palesato al cospetto di un Frosinone che non aspettava altro per ottenere il successo. Salvo sorprese, l’undici gelese che affronterà la Nocerina è già stato ideato da Picone, eccezion fatta per un piccolo dubbio in difesa: perseverare con l’inedita coppia centrale Ferretti(nella foto)-Giacalone scesa in campo a Frosinone, o ripescare Savio al centro della retroguardia con Giacalone impiegato nel ruolo di terzino, e conseguente esclusione di De Carlo? Qualunque sia la soluzione che verrà adottata, non dovrebbero esserci particolari problemi nell’affrontare lo spuntato attacco campano, privo di una prima punta degna del torneo di C2 (e, infatti, si parla dell’arrivo di Di Matteo, ex Cavese). Dopo il disimpegno del patron Gambardella, che ha incontrato notevoli difficoltà nell’iscrivere la società, la dirigenza nocerina ha puntato su un tecnico ed una rosa giovane, forse anche troppo, con molti elementi tecnicamente limitati, eccezion fatta per il fortissimo difensore nigeriano Olorunleke, l’esperto terzino sinistro Maddè e l’agile ma poco concreta punta Magliocco.
I campani, che si disporranno in campo con il 4-4-2, puntano sulla discreta solidità del reparto arretrato, per cui Erbini e Semplice dovranno moltiplicare gli sforzi per superare l’allergia al gol (l’attacco gelese è il peggiore nel campionato di C2, con soli due reti all’attivo). Squalificato l’esterno di centrocampo Paonessa tra gli ospiti, mentre ancora assenti per motivi diversi Bruno e Diabatè tra le fila giallorosse. Infine, per quanto concerne il calciomercato, la dirigenza gelese si sta prodigando per colmare la grave lacuna emersa a centrocampo, e pertanto nelle prossime settimane dovrebbe acquistare un forte centrale abile sia in fase di contenimento sia in fase di impostazione (si è parlato di La Marca, il quale però pretende un ingaggio non indifferente). La società si muove con cautela al fine di non incorrere in onerosi bidoni, ma è presumibile che l’acquisto si concretizzi in prossimità del derby casalingo con il Ragusa che si disputerà tra due settimane.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120