1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Missione in Africa per nuove economie
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 01/07/2003 messa in rete alle 22:45:12

Missione in Africa per nuove economie

Defiscalizzazione per dieci anni e azzeramento contributivo per cinque anni. Se n’è discusso al Forum di Cartagine la settimana scorsa durante una missione del sindaco Crocetta (nella foto tra i consiglieri Italiano e Ferrara), al cui seguito sono andati rappresentanti di consiglieri comunali di maggioranza e di opposizione, nonchè alcuni imprenditori locali.
Un occhio al bacino del Mediterraneo ed in particolare alla Tunisia rappresenterebbe un ottimo investimento per gli imprenditori siciliani e l’esperienza di imprenditori del Nord dimostra proprio tutta la grande bontà dell’iniziativa di investire a Tunisi. Il forum di Cartagine si rivela un espediente di grande portata economica e di sviluppo per promuovere l’imprenditoria gelese ed attirare investimenti tunisini in Sicilia.
“Abbiamo partecipato ad un Forum a Cartagine assieme a nostri imprenditori che intendono investire in Tunisia. Ma avviene anche al contrario nel senso che ci sono imprenditori tunisini che intendono investire in Europa con situazioni di partenariato avendo defiscalizzazioni per dieci anni ed un esonero del pagamento dei contributi per cinque anni. Vogliamo creare un collegamento permanente e stiamo pensando di utilizzare il porto isola per mettere una nave che unisca la Tunisia e Malta con la Sicilia. E’ ora di aprire questa nostra città al mediterraneo”.
Per il consigliere capogruppo dell’Udc Rosario Italiano che è stato in Tunisia si tratta una grande opportunità per Gela e per la Sicilia. Mentre manifesta forti perplessità Nino Toscano che ha visitato Tunisi per conto dell’Asi. Per il sindacalista della Uil c’è il grosso rischio di bay-passare la Sicilia per investire in Tunisia.
“Questa è stata un’esperienza positiva – ha affermato Toscano – però noi dobbiamo fare in modo che le agevolazioni che le imprese trovano in Tunisia le debbano trovare anche in Sicilia creando strutture, infrastrutture ed agevolazioni fiscali e tributari che agevolano e fanno crescere l’imprenditoria”


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120