1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela ad Ammirata
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 05/02/2011 messa in rete alle 22:32:19

Il Gela ad Ammirata

Il Gela cambia pelle e dopo la sosta di campionato riparte con l'obiettivo dichiarato della salvezza. Un restyling tecnico senza dubbio, ma non ancora societario, almeno fino a giugno. E' quanto si evince dal comunicato stampa congiunto del Presidente Tuccio e del Sindaco Fasulo, così come diffuso ai media il 28 gennaio scorso. Nella nota si attesta che nella Gela calcistica “il sistema è entrato in crisi perché tutte le sue componenti hanno perso l’equilibrio” e si rilancia un progetto sportivo, nonché soprattutto gestionale, che vede Tuccio rimanere al timone fino al termine della stagione, mentre i giocatori rimasti si riducono lo stipendio del 20% e «tutti» dovranno lavorare nel frattempo a “coinvolgere e sensibilizzare almeno 20 imprenditori locali, affinché ciascuno si impegni ad acquisire il 5% delle azioni della Società Gela Calcio SpA per la prossima stagione sportiva 2011/2012, che inizierà il ptimo luglio 2011”. Una nuova compagine sociale, quindi, che “previe dimissioni dell’attuale Presidente ing. Angelo Tuccio” dovrà procedere all'individuazione di un “nuovo Presidente, il quale prenderà pieni poteri e predisporrà tutte le pratiche per l’iscrizione della squadra al prossimo campionato 2011-2012”.

Da un punto di vista tecnico le novità sono gli arrivi di tre giovani di belle speranze e di un “tecnico navigato e di esperienza”, così come lo ha definito lo stesso Angelo Tuccio. Un tecnico che ha certamente dimostrato in passato di saper lavorare anche con atleti più giovani oltre che con quelli più maturi. A fronte delle partenze di D'Amico, Vegnaduzzo, Franciel, Cruciani, Stamilla e Piva, sono stati reintegrati in rosa Scopelliti e Zaminga, con l'aggiunta di tre under. Si tratta di Alberto Cossentino, difensore nativo del capoluogo siciliano, alto 187 cm, classe '88, scuola Palermo, in prestito dal Novara; Paolo Carbonaro, attaccante anch'egli palermitano, classe '89, al Barletta nella prima parte di stagione, proveniente col formula del prestito dal Palermo; infine, Roberto Crivello, difensore classe '91, nella prima parte di stagione alla Carrarese senza mai trovare posto, proveniente sempre in prestito dalla Juventus, prorietaria del cartellino. La maggiore novità tecnica ed a questo punto anche tattica riguarda, ovviamente, la conduzione. Nuovo allenatore è Alfonso Ammirata. In procinto di compiere 60 anni, Fofò in realtà è un volto conosciutissimo in città. Nativo di Palermo, è gelese d'adozione. Ha giocato con il Terranova, s'è sposato a Gela e qui ha stabilito la sede della propria famiglia, ha allenato la JuveTerranova. Poi le esperienze con la Vigor Lamezia sempre in quarta serie e l'avventura in terza serie con il Real Marcianise non finita nel migliore dei modi. Questa possibilità, per uno “abituato a sfide difficili” come egli stesso ha dichiarato nella conferenza stampa di presentazione, è una grande chance per un rilancio.

L'avversario in calendario è da prendere con le molle, ma per chi è rimasto a Gela e non è volato per altri lidi, domenica c'è da prendersi una gran bella rivincita contro la Virtus Lanciano, dopo la sconfitta con polemiche dell'andata. I rossoneri provengono dalla inaspettata battuta d'arresto interna contro il Viareggio nel recupero di campionato. Il club della presidentessa Maio, pertanto, è rimasto a ridosso della zona play-off, permettendo invece all'Esperia di scav.alcare il Gela in classifica. In settimana alla corte di Camplone è arrivato l'attaccante Mario Artistico, proveniente dalla Ternana, benché di proprietà del Pescara. Segue l'attaccante esterno Mario Titone, arrivato la settimana prima in prestito con diritto di riscatto dal Sassuolo.

Contro il 4-3-3 degli avversari, Ammirata sembra propenso a schierare il 4-2-3-1. Del resto, lo stato febbrile di Piano sconsiglierebbe ad utilizzare anche Avantaggiato sin dall'inizio, lasciandolo in panchina quale valida alternativa pronto a subentrare. Presumibilmente fra le riserve anche Carbonaro, Crivello e lo stesso Cossentino che perderebbe così il ballottaggio con Porcaro al fianco di capitan Cardinale in mezzo alla difesa. Dubbio nell'out sinistro, con Scopelliti (o Petrassi) che potrebbe essere preferito ad Aliperta.

Probabile Formazione (4-2-3-1)

Nordi; Petrassi (Scopelliti), Porcaro (Cossentino), Cardinale, Scopelliti (Aliperta); Giardina, Zaminga; Bigazzi, Cunzi, D'Anna; Docente.



Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120