1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Pulizia dell’arenile, l’esempio dei giovani di “Terra Nostra”
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 04/10/2005 messa in rete alle 22:06:36
Pulizia dell’arenile, l’esempio dei giovani di “Terra Nostra”

Lo scorso mese d’agosto, presso lo scoglio di Manfria si precipitarono circa duemila giovani per festeggiare a suon di musica la spiaggia ritornata pulita grazie al lavoro di raccolta di rifiuti di ogni genere operata da altrettanti giovani gelesi. Spulciando i giornali si nota che quell’evento è stato ricordato tra le cronache cittadine come un normale giorno di festa inserito tra i programmi dell’estate gelese. Forse è stato minimizzato il messaggio che da quella festa era venuto fuori, e cioè quello di tenere le spiagge pulite ponendo ogni rifiuto dentro gli appositi cestini disposti dall’assessorato al mare. Ma se il messaggio è nobile, è ancor più nobile il gesto compiuto da un manipolo di ragazzi guidati da Davide Giordano, consigliere comunale della Margherita, responsabile dell’associazione ambientalista “Terra nostra”.
“Abbiamo voluto veicolare questa iniziativa – sostiene Giordano – perché venga abbandonata la cultura del lasciare sporco il terreno che si calpesta e quindi anche la spiaggia. Abbiamo pensato che il miglior modo per farlo è stato quello di rimboccarci le maniche, ripulire un tratto di spiaggia presso lo scoglio di Manfria e attrarre molti giovani sulla spiaggia stessa intrattenendoli con musiche dal vivo intonate dai Jamsession coordinati da vari dJs alternando il tutto con video proiezioni a sfondo ambientalista”.
Per l’occasione gli ambientalisti hanno realizzato un volantino inconsueto nella forma, una cartoncino quadrato 7 x 7 cm con il programma della giornata e dal titolo “Festeggiamo una spiaggia pulita”. Pulire una spiaggia per Gela è anche un evento. La settimana precedente al meeting giovanile di buon mattino per tre giorni consecutivi i giovani ambientalisti hanno raccolto, armati di guantoni e stivaletti, copertoni, residui di carcasse di moto e auto, bottiglie, lattine, frigoriferi, plastiche varie. Interessanti le video proiezioni dove con dei flash back veniva fatta vedere la spiaggia prima dell’intervento di bonifica e dopo.
“Non ci siamo limitati a proiettare il lavoro di ripulitura svolto sulla spiaggia – continua Giordano – ma siamo andati oltre perché abbiamo inteso cogliere l’occasione per lanciare altri messaggi educativi per i giovani. Per far comprendere il danno che si reca all’ambiente abbiamo illustrato i tempi di degradazione necessari perché quei rifiuti spariscano definitivamente. Per un mozzicone di sigaretta occorrono da uno a cinque anni; per le buste di plastica da 10 a 20 anni; per le lattine di alluminio 500 anni e per le bottiglie di vetro 1000 anni”. Il lavoro a sfondo educativo non si è concluso ilo 25 agosto, ma è proseguito all’indomani quando si è dovuto ripulire nuovamente il tratto di spiaggia dove ci si era intrattenuti la sera prima. Davide Giordano ci ha spiegato che quell’iniziativa si inserisce tra quelle che nel prosieguo di tempo, in virtù di una conferenza di servizi realizzata alla presenza del prefetto, che prenderanno il nome di bonifiche del territorio. Il messaggio di non sporcare l’ambiente è stato anche veicolato tramite manifesti murari affissi in prossimità del porto rifugio.
“Intanto a livello politico – sottolinea Giordano –per avere un maggiore controllo del territorio con l’ausilio di carabinieri, vigili urbani e squadre ecologiche, si sta organizzando un controllo a tappeto di quei veicoli che trasportano inerti e materiale di risulta per accertare la loro destinazione ispezionando le bolle accompagnatorie. Partendo dal biviere e su suggerimento del Prefetto, abbiamo cercato di sensibilizzare gli agricoltori a non gettare a terreno aperto plastiche ed altro materiale inquinante. Abbiamo dettato alcuni criteri che saranno adottati”.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120