1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il bilancio di un anno dell’Antiracket
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 12/06/2006 messa in rete alle 21:59:58

Il bilancio di un anno dell’Antiracket

In occasione del primo anniversario della costituzione dell’associazione antiracket e antiusura viene organizzato un convegno aperto a tutti i cittadini presso il convitto Pignatelli Roviano. Il suo presidente Renzo Caponetti martedì scorso ha convocato tutte le associazioni di volontariato per mettere a punto i dettagli dell’iniziativa che abbraccerà l’intera giornata di venerdì 9 giugno. Al convegno parteciperanno Tano Grasso e Don Luigi Ciotti, il cui contributo di idee e di solidarietà si sono rivelati determinanti per la crescita a Gela della cultura antiracket. A Renzo Caponetti spetterà il compito di effettuare il consuntivo di un anno dell’associazione. Un consuntivo sicuramente positivo in quanto sono aumentate le denunce ed anche le iscrizioni al sodalizio. ‘Mi ritengo soddisfatto per il lavoro svolto – ha detto Renzo Caponetti – E’ stato un anno che non dimenticherò mai. Un anno eccezionale che mi ha visto impegnato in un continuo contatto con le scuole per parlare ai ragazzi e far comprendere loro i comportamenti da tenere e cosa fare fronte ai soprusi ed alle intimidazioni del racket. Ho potuto vedere grande entusiasmo che mi ha sempre più spinto a svolgere questo lavoro con dedizione per la crescita della cultura antiracket’.
Renzo Caponetti ha trasferito nel corso dell’anno anche il suo impegno in altre realtà comunali dove esiste il fenomeno del pizzo, come Napoli, Potenza. Per Renzo Caponetti che purtroppo è costretto a camminare con la scorta, è stato un anno di intenso lavoro che è servito a far crescere la cultura antiracket ed antiusura nelle categorie produttive e commerciali della nostra città.
‘Ci sono stati dei risultati, tante chiamate e tanti consigli dati – riconosce Caponetti ed aggiunge – però la strada è ancora in salita. Non ha senso che esista un’associazione antiracket che non faccia denunce. Incontrarsi con i ragazzi, propagandare la cultura della lgalità sono azioni importanti, ma ciò che io chiedo è una maggiore partecipazione dei commercianti e più fiducia nell’associazione’.
Nel corso della conferenza stampa il presidente dell’associazione antiracket ha annunciato che la prossima settimana sarà aperto lo sportello antiusura che fornirà consigli e suggerirà comportamenti da tenere da parte di chi sta per cadere nel vortice dell’usura. Utili suggerimenti che serviranno a mettere in guardia tutte quelle persone che stanno per cadere nelle grinfie dei ‘cravattari’. Anche in questi casi occorre avere il coraggio della denuncia.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120