1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Parodie che si ispirano al Vangelo nel libro di Gioacchino Pellitteri
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 22/12/2008 messa in rete alle 21:52:20

Parodie che si ispirano al Vangelo nel libro di Gioacchino Pellitteri

Il titolo potrebbe trarre in inganno il lettore quando sulla copertina ricchissima di immagini legge “Il Vangelo secondo San Remo, con la compiacenza di San Gennaro”.
In effetti si tratta di parodie che si ispirano ai testi del Vangelo che possono essere cantate nelle rappresentazioni teatrali o dall’uomo della strada con il motivetto di 271 canzoni sfornate dal Festival di San Remo da tutti i cantanti che sono andati per la maggiore. Vogliamo parlare di Gioacchino Pellitteri (nella foto), 56 anni, sposato, sei figli, dirigente scolastico al I° circolo Antonietta Aldisio, già senatore della Repubblica. Un modo inedito per parlare di religione e di fede. L’aspetto inconsueto che accompagna questo libro, è rappresentato dalla prefazione che porta la firma del Vescovo di Piazza Armerina.
“L’opera considerata come un testo poetico – scrive Sua eccellenza Monsignor Pennisi – appare fluida ed armonica, rispettosa e coerente ai Vangeli, per cui risulta una vera e propria raccolta di preghiere e di insegnamenti ispirati al Vangelo, alla dottrina teologica e al Magistero della Chiesa. A questo riguardo, sono significative le parodie di: La voce del silenzio, sulla potenza della fede; Torna a Surriento, sul valore dei Sacramenti; Grazie dei fiori bis, sui doni dello Spirito santo”. Il Vangelo secondo San Remo, concepito per essere rappresentato a scuola, ha avuto una costruzione lenta e lunga ed ha visto la luce con alcuni adattamenti recenti, dopo circa vent’anni dalla sua prima stesura, rimasta sempre nel cassetto di una scrivania, sommersa di ben altri testi. Gioacchino Pellitteri sostiene che si prega in chiesa, ma è meglio pregare parodiando canzoni di musica leggera che non pregare affatto.
– Chi sono i destinatari di questo libro?
“Ogni credente che sappia cantare, le casalinghe, gli studenti. La mia ambizione è di mettere in collegamento tre generazioni diverse: gli studenti, perchè appartengo al mondo della scuola; le loro mamme ed i nonni perché molte canzoni appartengono alla loro età. Ho realizzato quest’opera con la mia scuola dieci anni fa”.
– Come mai questo titolo? E’ casuale, nel senso che qualunque santo sarebbe andato bene, oppure non poteva che essere quello?
“Sarebbe stata una blasfemia. Gli evangelisti sono quattro e San Remo non è fra i quattro. Il riferimento è al festival di San Remo, ossia la città della canzone”.
– Nella composizione di quest’opera a chi si è ispirato, a quali canoni si è rifatto?
“Mi sono attenuto rigorosamente ai vangeli concedendomi qualche licenza”.
– Quando ha iniziato a comporre i primi versi?
“Ho iniziato 25 anni fa nei ritagli di tempo”.
– Quali sono le sue aspettative?
“L’aspettativa più ambiziosa è che tutti si possa pregare anche in modi diversi dalla preghiera ufficiale”.
– Quale fu il suo primo libro?
“Abbasso Craxi. Ho scritto anche tante poesie. A me piace scrivere poesie. Sto componendo la Berlusconeide, la storia di Berlusconi in versi”.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120