1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Giuseppe Arancio nuovo assessore all’Urbanistica
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 20/10/2004 messa in rete alle 21:47:19

Giuseppe Arancio nuovo assessore all’Urbanistica

E’ Giuseppe Arancio (foto), psichiatra, responsabile del reparto di salute mentale presso l’azienda ospedaliera di Gela, il neo assessore all’Urbanistica e vicesindaco che subentra all’onorevole Lillo Speziale. Il posto di capogruppo consiliare Ds che rivestiva Arancio sarà preso dal primo dei non eletti, il segretario dei ds Antonio La Folaga.
La delega a vicesindaco ha provocato qualche malumore in seno alla Margherita. “Ritengo – ha dichiarato il presidente della provincia Collura – che tale incarico si dovesse affidare dopo uina consultazione con le rappresentanze dell’intera coalizione. Nulla di personale con il dott. Arancio”. Ad annunciare la nomina del nuovo assessore all’Urbanistica è stato il sindaco Crocetta nel corso di una conferenza stampa all’indomani della sua visita dal Papa. Qualche battuta sulla giornata trascorsa a Roma proprio nel giorno in cui il Cga avrebbe dovuto esprimersi sul ricorso dell’ex sindaco Scaglione e la cui decisione è nuovamente slittata al prossimo anno. Visibilmente soddisfatto e mentre mostrava tra le mani una coroncina del rosario avuta alla sede vaticana, il primo cittadino si è detto molto lieto di avere condiviso la scelta dei democratici di sinistra nell’indicare il dottor Giuseppe Arancio, persona molto seria, impegnata e di buon spessore morale. “Capisco che i partiti hanno delle esigenze – ha affermato Crocetta – però è chiaro che poi bisogna lavorare gomito a gomito. Non si possono imporre delle cose che il sindaco non gradisce. Nel caso di Arancio, invece devo dire che la mia richiesta corrispondeva a quella dei Democratici di sinistra. In questo caso si parte col piede giusto. Ci saranno dei compiti notevoli da svolgere anche perché non abbandonerà i pazienti che ha seguito, lavorerà a tempo pieno perché è un grande lavoratore per lo sviluppo del settore urbanistico con una serie di questioni importanti da affrontare. Adesso questo settore lo stiamo potenziando con l’aggiunta di un altro dirigente. Credo che non ap-pena l’assessore Arancio si metterà al lavoro, certe risposte saranno celeri. Anche perché provenendo fresco fresco dal consiglio sono certo che potrà stabilire un buon rapporto per decidere sulle grandi tematiche. Prevedo che molto presto andremo ad organizzare una serie di incontri con i consiglieri comunali, con la commissione del Prg, col presidente del consiglio. Mi piacerebbe creare un clima più sereno e disteso con l’intero consiglio comunale”.
A fine conferenza stampa al neo assessore Arancio abbiamo posto qualche domanda. – Da questo momento dovrà dividersi tra l’esercitare la funzione di assessore all’Urbanistica e quella di medico?
“Il lavoro non mi ha mai spaventato e chi mi conosce sa che mi sono sempre dedicato a tempo pieno su ogni iniziativa che ho intrapreso. Stacco di lavorare a “Salute mentale” che io considero una mia creatura, così cercherò di impegnarmi al massimo per questa nuova scommessa di cui sono grato prima di tutto al mio partito e poi soprattutto al sindaco che ha avuto la fiducia di assegnarmi un assessorato così importante, strategico e pieno di atti da portare avanti con celerità ed impegno. Già in mattinata col sindaco e con il capo settore Galanti abbiamo avuto uno scambio di idee sulle cose da portare avanti e sugli impegni a breve termine, ma conto di scendere subito in assessorato per fare conoscenza con gli impiegati e funzionari perché sono del parere che il rapporto con le persone è quello che bisogna privilegiare. Del resto fa parte del mio carattere e sono del parere che occorre subito creare uno spirito di squadra. Solo così si va lontani anziché imporre le questioni”.
– Lei come consigliere comunale conosce a fondo le problematiche che ruotano attorno all’Urbanistica. Si è già fatto una scaletta dei lavori e delle priorità nel suo percorso?
“Le priorità sono state già stabilite dal sindaco. Si sa che è stato lanciato un ultimatum di 90 giorni al prof. Urbani. C’è già un impegno dell’amministrazione che ci recheremo presso quello studio. Colgo questa occasione per far presente, come diceva il sindaco, a tutti i consiglieri che volessero partecipare, ai presidenti delle commissioni e al presidente del consiglio ad incontrarci per il 25 di questo mese per assumere impegni ciascuno per il proprio ruolo. Sono fiducioso che tutti insieme potremo dare risposte ai tanti problemi ancora insoluti”.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120