1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il rischio sismico val bene una seduta
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 11/04/2010 messa in rete alle 21:32:16

Il rischio sismico val bene una seduta

E’ stato il consigliere Fabio Collorà (nella foto) a fare la parte del leone nella seduta monotematica di martedì 6 mattina trattando il tema del rischio sismico del territorio.

In occasione dell’anniversario del terremoto de L’Aquila, il Capo Dipartimento della Protezione civile aveva fatto pervenire una nota ai sindaci dei territori che presentano un alto livello di pericolosità sismica, chiedendo di convocare in occasione della ricorrenza del primo anniversario del terremoto, un Consiglio comunale aperto allo scopo di avviare un’analisi concreta in materia di prevenzione sismica. Alla seduta non era presente né il commissario straordinario Rosolino Greco, né i funzionari di settore. La circostanza è stata fortemente stigmatizzata da Collorà e dallo stesso presidente del consiglio comunale Di Dio che si è limitato ad affermare che quanto meno, tra i mille impegni, avrebbe potuto far pervenire in consiglio una sua memoria o delegare un dirigente a rappresentarlo.

Collorà ha ricordato che l’anno 2009 è rammentato come l’anno del terremoto in Abruzzo, ma anche l’anno del cemento depotenziato in tutta Italia. Ha rilevato che l’azienda ospedaliera rientra tra le opere ad alto rischio sismico come è stato rilevato da un monitoraggio effettuato a seguito del terremoto de L’Aquila in Abruzzo.

“Non ci è dato sapere – ha continuato Collorà – cosa abbia intenzione di fare l’amministrazione per prevenire l’irreparabile. Abbiamo tutti letto sui giornali che anche il palazzo di giustizia sarebbe stato costruito con cemento depotenziato. Che di dire del parcheggio Arena, della bretella Borsellino e della diga foranea? Che fine faranno? In un consiglio così importante mi sarei aspettata la presenza dell’amministrazione che avrebbe potuto e dovuto illustrarci quello che è il rischio sismico nel territorio. Non dimentichiamo che Gela rientra nella seconda delle quattro classi a rischio sismico secondo la nuova mappatura della regione siciliana. Sarebbe necessaria una nuova mappatura del territorio per accertare lo stato di salute degli edifici pubblici esistenti sul territorio locale. Inoltre bisognerebbe intervenire laddove c’è stato abusivismo edilizio. Sta proprio qui il grande rischio sismico dove possono morire molte più persone che altrove”.

In sostanza Collorà dice che nelle zone abusive in caso di terremoto disastroso, si creerebbero più morti che nel centro storico perché dove si è costruito abusivamente esiste una densità abitativa molto più alta. “E’ concepibile – denuncia il consigliere indipendente – che in una città ad alto rischio sismico ci siano solo 4 vigili urbani che si occupano di abusivismo edilizio, mentre oltre trentamila pratiche languono nei cassetti dell’urbanistica e in attesa di sanatoria? Io insisto nell’affermare che è necessario fare prevenzione anche se la mafia e il malaffare attende che ci siano i terremoti distruttivi per poi papparsi la fetta degli appalti per la ricostruzione.”

Dopo l’intervento di Collorà, nessuno dei consiglieri ha preso la parola ritenendo superfluo ogmni altro commento dal momento che l’interlocutore principale era assente. E’ stato chiesto comunque che il presidente Di Dio inviasse alla Regione una lettera di censura nei confronti del commissario.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120