1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Matteo Orlando, unico gelese ammesso alla facoltà di chirurgia alla Cattolica di Roma
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 11/10/2008 messa in rete alle 21:14:27

Matteo Orlando, unico gelese ammesso alla facoltà di chirurgia alla Cattolica di Roma

Ammesso agli esami di stato del “Vittorini” di Gela con la media del 9,50, Matteo Orlando (nella foto), diciotto anni, ha superato in questi ultimi venti giorni tutto quello che uno studente appena diplomato può, a livello di selezione universitaria, superare. E’ l’unico studente gelese ad essere stato ammesso alla Facoltà di medicina e chirurgia all’Università “Cattolica” di Roma (partecipanti 3.604 studenti), al sesto posto tra gli ammessi nella stessa facoltà all’Università degli Studi di Catania (partecipanti 2.220), in un posto utile per l’odontoiatria sempre a Catania (partecipanti 900), prove scritte per Medicina e Chirurgia superate sia alla Scuola Superiore di Alta Formazione ed Eccellenza dell’Università di Pisa che alla Scuola Superiore di Alta Formazione ed Eccellenza dell’Università di Catania con i colloqui orali da tenersi lo stesso giorno (il 26) sia a Pisa che a Catania. Saputo il 25 pomeriggio a Pisa dell’ammissione alla Scuola Superiore di Catania (al 2° posto) riesce a strappare una promessa di colloquio orale in videoconferenza concordandola telefonicamente e per e-mail con i direttori dei due centri di eccellenza. Esame orale in presenza a Pisa il 26 mattina, esame per videoconferenza alle ore 10.30 per Catania in presenza della Direttrice del Sant’Anna dr.ssa Carnazza. Alla fine la videconferenza non viene realizzata causa possibili ricorsi al Tar da parte di studenti che sarebbero stati esclusi.
Lo studente, costretto ad optare, rientra in nottata a Catania, dove, dopo un serio esame selettivo, si piazza e viene ammesso al terzo posto sui dieci posti disponibili per l’area scientifica (2° per i tre posti di medicina). Mission della Scuola di Eccellenza dell’Università di Catania (organizzata come uno dei più seri College inglesi) che lo studente si appresta a frequentare, è quella di offrire ai giovani meritevoli una precoce immissione nell’attività di ricerca ed approfondimento attraverso percorsi formativi innovativi e altamente qualificati che prevedono attività extradidattiche e corsi pre, intra e post laurea nonché master estivi di approfondimento con le università in rete dell’area euromediterranea. Matteo Orlando, al di fuori dell’ambiente scolastico è un “Fauscianino-boy”, come vengono scherzosamente chiamati a Macchitella il gruppo di giovani vicino a Don Giuseppe Fausciana, è stato adeguatamente motivato anche da parte del giovane prete con indicazioni precise: “Ragazzi andate a studiare dove volete e cosa volete ma non lasciate Gela. Occorre che le menti migliori restino al servizio della città e partecipino costruttivamente al suo sviluppo.”
“Matteo è un ragazzo tranquillo, studioso e dall’intelligenza molto intuitiva – afferma il padre Giuseppe Orlando dirigente scolastico della scuola media Mattei di Gela – ha raggiunto alti livelli di competenze soprattutto nell’area scientifica grazie alle sue ex insegnanti, la maestra Silvia Romano nella scuola elementare, concretizzati nella scuola media con il prof. Franco Aliotta, sviluppati al massimo nel biennio del liceo scientifico con la prof.ssa Lidia Romano ed ottimizzati grazie all’incredibile capacità di spinta delle prof.sse Speranza e Bonincontro nell’ultimo triennio”. Ricordiamo alcuni suoi successi: 1° posto alla finale regionale di Chimica per il 2007 ed il 2008 per la provincia di Caltanissetta, 4° posto alla gara regionale di fisica, 11° posto alla gara regionale di biologia, tra i migliori piazzati al Certamen nazionale di matematica e fisica che ogni anno si tengono a Lecce, 3° posto “fisso” tra i circa 500 partecipanti ai corsi di preparazione dell’Unimed a Catania. Giovani come Matteo Orlando non nascono tutti i giorni. Ad majora.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo


I Vostri commenti
Questo ragazzo è sempre stato eccezionale. Lo conosco dai tempi in cui frequentavo anch'io il gruppo giovanile di Macchitella. E' un giovane sensibile e molto motivato. Mi rispettava e mi sosteneva in tante occasioni, e di lui ho un ottimo ricordo. Sono felice per questa sua promozione. Non c'è dubbio che percorrerà molta strada, e su tale idea, concordo perfettamente con Don Giuseppe Fausciana, che ha insegnato anche a me dei valori molto forti. Spero davvero che possa raggiungere mete ancora più elevate. Con stima, Marco Di Dio

Autore: Marco Di Dio
data: 13/10/2008
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120