1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Si vota per i referendum
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 11/06/2011 messa in rete alle 20:27:51
Si vota per i referendum

Domenica 12 e Lunedì 13 giugno, gli italiani saranno chiamati a votare, esprimendosi con un “SI” o con un “NO”, in ordine a 4 quesiti referendari integralmente richiamati su altrettante schede: 2 i quesiti sull'acqua (Scheda Rossa e Scheda Gialla), 1 sull'energia nucleare (Scheda Grigia) ed 1 sul Legittimo Impedimento (Scheda Verde). Le urne saranno aperte dalle ore 8 alle ore 22 nella giornata di domenica, nonché dalle ore 7 alle ore 15 l'indomani.

L’elettore, per votare, deve munirsi di tessera elettorale e documento di riconoscimento da esibire al presidente del seggio.

Referendum abrogativo. L’elettore riceverà 4 schede di diverso colore: il voto “SI”, tracciato sulla scheda, indica la volontà di abrogare la normativa richiamata dal quesito. Il voto “NO”, tracciato sulla scheda, esprime la volontà di non abrogare tale normativa e di mantenerla in vigore. Quorum. Il referendum sarà valido se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto (50% + 1), non sarà valido in caso contrario. I

I questiti. Per quanto sopra esposto, quello di domenica 12 e lunedì 13 giugno 2011, in definitiva, è un Referendum Abrogativo, di tipo Parziale in tutti e 4 i quesiti. Vediamoli nel dettaglio. Scheda Rossa (Gestione Servizio idrico integrato)

Volete voi che sia abrogato l’art. 23 bis (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto legge 25 giugno 2008 n.112 "Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria … (e successive integrazioni e/o modificazioni)?

Se siete contrari all'affidamento del Servizio Idrico Integrato (SII) a privati mediante gara, o a società miste con quota pubblica al 60% e quota privata (scelta mediante gara) al 40%, votate SI. Al contrario se volete che la modalità “ordinaria” di gestione del servizio idrico integrato, sia l’affidamento mediante gara a soggetti privati, ovvero l’affidamento a società mista in cui in mani pubbliche resta il 60%, mentre la componente privata, scelta sempre attraverso gara, deve detenere almeno il 40% delle quote, aprendo di fatto al mercato le gestioni dei 64 ATO rimasti nella penisola (sui 92 totali) che non hanno ancora proceduto ad affidamento, o che hanno affidato la gestione del servizio idrico a società a totale capitale pubblico, quest'ultime destinate a soccombere entro la fine dell'anno, a meno di trasformarsi in società miste (60% pubblico, 40% privato), votate NO. Scheda Gialla (Tariffa per l’erogazione dell’acqua)

Volete voi che sia abrogato il comma 1, dell’art. 154 (Tariffa del servizio idrico integrato) del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 "Norme in materia ambientale", limitatamente alla seguente parte: "dell’adeguatezza della remunerazione del capitale investito"?

Se volete che il gestore (pubblico, misto, o privato) non ottenga profitti garantiti sulla tariffa, caricando sulla bolletta dei cittadini una percentuale (massima del 7%) a remunerazione del capitale investito, senza obbligo di reinvestimento per il miglioramento qualitativo del servizio e, quindi, siete fra coloro che non vogliono una tariffazione proporzionale al capitale investito, votate SI. Se pensate che l’erogatore (pubblico, misto o privato) del servizio possa decidere in modo autonomo in base al capitale investito a quanto ammonta la tariffa del servizio, fino ad una ricarica massima di 7 punti percentuali e, quindi, siete fra coloro che vogliono una tariffazione proporzionale al capitale investito, votate NO.

Scheda Grigia (Energia Nucleare)

Volete voi che sia abrogato il decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, recante Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria, limitatamente alle seguenti parti: art. 7, comma 1, lettera d: realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare?

Se siete contrari all'insediamento di impianti di produzione di energia nucleare in Italia, votate SI. Se ritenete che in Italia si debba produrre energia nucleare e si faccia ricerca in tal senso, votate NO. Scheda Verde (Legittimo impedimento)

Volete voi che siano abrogati l’articolo 1, commi 1, 2, 3, 5, 6 nonché l’articolo 1 della legge 7 aprile 2010 numero 51 recante disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza?

Se siete contrari ad una qualsiasi ipotesi di assenza giustificata nei processi a loro carico, con la sospensione degli stessi, avvertendo in ciò il rischio di una sostanziale impunità a favore di Presidente del Consiglio e Ministri (cittadini di serie A) a differenza che per gli altri (cittadini di serie B), votate SI.

Se siete fra coloro che reputano giustificabile, quindi legittima, la possibilità di uno scudo giudiziario per Presidente del Consiglio ed i singoli Ministri, votate NO.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120