1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il girone di andata: numeri, giudizi e voti
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 09/01/2005 messa in rete alle 20:25:04
Il girone di andata: numeri, giudizi e voti

Conclusosi il girone d’andata, ecco un giudizio sugli uomini di Domenicali per quanto concerne questa prima parte di stagione.
Morello (16 gare, 12 gol subiti). – Affidabile trai pali, a volte dispettoso nei confronti del pubblico, voto 6,5
Castelli (1, 1 gol subito).– Sempre pronto quando viene chiamato in causa, 6
Alderuccio (2).– Legnoso, qualità ma anche inesperienza, 5,5
Comandatore (15).– Guerriero, grande impegno e professionalità, 7
Gargiulo (15) – Ottimo rendimento, qualche limite nella costruzione della manovra, 7
Montalbano (17, 1) – A 35 anni mostra una tenuta atletica da fare invidia. Leader della retroguardia, 8
Scopelliti (17, 2) – Mai così continuo, si è inserito bene, 7,5
Berti (16, 1 gol) – Ha faticato all’inizio, poi ha preso in mano il centrocampo, 7
Catalucci (13, 1) – Buon avvio di stagione, via via si è presto sciolto come neve al sole. Si è accasato al Taranto, 6
Cuffa (16, 2) – Giunto come dignitosa riserva, è diventato un pilastro. Gladiatorio, pericoloso sui calci piazzati, 7,5
Giardina (16, 1) – Ha offerto il solito mix di qualità e quantità. Può dare di più, 7
Marzocchi (7) – Pupillo di Domenicali, ha avuto poche occasioni per mettersi in luce, 6
Unniemi (16, 2) – Una rivelazione. Classe e personalità, un tantino narcisista, 7
Levacovich (17, 6) – Classe sontuosa, discontinuo. I fantasisti sono fatti così, prendere o lasciare, 7,5
Abate (16) – Tra i peggiori all’inizio del torneo, ha raggiunto un ottima condizione fisica nelle ultime settimane. Ancora a secco, 6
Carboni (17, 4) – Straordinario. Veloce, fantasioso, pungente e spesso concreto. Elemento imprescindibile, 8
Lo Coco (15, 1) – Era lecito attendersi qualcosa di più. La qualità c’è, mancano cattiveria e cinismo, 5
Serra, Conte (1), Pardo, Zito e Feliciello non giudicabili.
Domenicali (allenatore) – Gran condottiero di una squadra spesso spettacolare. Serio e preparato, gran futuro davanti a sé, 9


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120