1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Fabio Giuffrida, l’arte dell’eclettismo
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 12/02/2012 messa in rete alle 20:00:20

Fabio Giuffrida, l’arte dell’eclettismo

Nato a Gela il 2 dicembre del 1984 da madre gelese, Anna D'Agostino, e padre catanese, Domenico Giuffrida (nella foto), si trasferisce a Palermo con la famiglia e vi risiede fino a 2 anni fa. Dopo il diploma in perito commerciale, ci prova subito come animatore in Italia ed all’estero. Partecipa a scuole di dizione, recitazione, canto e ballo. Abita (si fa per dire) a Bagheria, ma a Palermo è rimasta la sede dell'Agenzia di Spettacolo ed Animazione, Holiday, di cui è titolare oltre che direttore artistico. Creatore di musical ed eventi teatrali, nonché coordinatore di eventi per molti comuni dell'iter siciliano, organizza staff di animazione per moltissime strutture turistiche in Sicilia. In quasi tutta l’isola propone perfomances che riscuotono un certo successo, dal musical (Peter Pan, Alladin, Pinocchio, Notre Dame De Paris, ecc.) al cabaret, dal canto al ballo, facendo dell'eclettismo un'arte. Si chiama Fabio Giuffrida ed incontrandolo in un momento di pausa, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con lui.

– Ed allora Fabio, lavori tutto l'anno, quasi senza un vero e proprio momento di sosta, peraltro pressocché ovunque nell'isola: ma chi te lo fa fare?

«La passione. Tanta, ma proprio tanta, passione. In effetti, come si suol dire dalle nostre parti, è una “vita sacrificata”, in quanto sei sempre in giro e senza una fissa dimora. Ma la cosa più bella, d'altronde, è proprio tale circostanza che mi permette di conoscere tante persone, diverse fra loro. Sentire il loro calore, i loro applausi ti riempie di orgoglio e ti ripaga di tutti i sacrifici che affronti lungo il cammino attraverso le varie esperienze lavorative. Ed i siciliani sanno far sentire il loro calore, nel bene e nel male».

– Quando hai capito qual era la via da seguire e quali difficoltà hai incontrato o incontri ancora?

«Potrà sembrare scontato, ma l’ho capito immediatamente nell’attimo in cui per la prima volta sono salito su un palcoscenico. Ammetto che ero in fibrillazione ma fu entusiasmante e da quel momento ho capito che era il lavoro che avrei voluto fare. Cosa più importante è che giorno dopo giorno, sentivo di amarlo sempre più: più salivo su un palcoscenico, più giravo villaggi, più cresceva la voglia di cimentarmi e fare spettacoli, uno dietro l’altro. La prima difficoltà, anche ciò potrà sembrare scontato, fu giusto quella di far comprendere ai miei genitori che la strada che stavo percorrendo era la vita che volevo scegliere. Loro non credevano in questo lavoro, in particolare mio padre avrebbe preferito di gran lunga che seguissi le sue orme nell’esercito. Poi, specie quando arrivarono le prime recensioni ed i primi articoli sui giornali, si convinsero. Ma ci sono altre difficoltà, che incontro ancora. Da imprenditori che ti prendono in giro sui compensi, al riuscire ad imporsi in un contesto difficile come quello siciliano, dove tutto viene amplificato e con un “pubblico”, di conseguenza, molto complesso. Senza dimenticare che con la crisi in atto, è più facile approfittare del periodo e screditare il tuo impegno, il tuo lavoro. Solo con la passione riesci a tirare dritto lo stesso, andando avanti per la tua strada, almeno finché lo spettatore gradisce. Al riguardo, aggiungo con molto piacere che nel mio percorso ho incontrato tanti gelesi i quali, non appena venivano a conoscenza delle mie origini, non hanno affatto lesinato complimenti e manifestazioni di apprezzamento nel vedere tanta passione in un loro conterraneo. La cosa mi rende ogni qual volta fiero».

– A proposito, qual è il tuo rapporto con Gela, oggi?

«Il rapporto con la città che mi ha dato i natali e non solo, resta fantastico. A Gela, innanzitutto, c’e’ una parte del mio cuore, vale a dire i miei cari nonni, Francesco D’Agostino (grande uomo) e Concetta La Cognata (saggia donna). Loro hanno fatto tanto per me e mi hanno sempre indirizzato con i loro preziosi consigli. Mi ricordo spesso dei proverbi che ripeteva sovente mia nonna e di come quasi sempre rispondevano alla realtà: ancor oggi mi aiutano. Del resto, essendo stato il primo nipote, tutta la famiglia mi adorava e ho ricevuto tanto amore e tante coccole, anche da parte dei miei zii Orazio ed Enzo D’Agostino (2 veri padri di famiglia). A Gela ho passato la mia infanzia ed ho dei ricordi estivi bellissimi, che hanno influenzato la mia futura scelta. Divertenti le partite a pallone con i miei cugini Antonio Audace e quel Graziano La Cognata divenuto oramai un noto dee-jay (sono molto contento per lui). Fu quando partecipai al “Grest” organizzato dai Salesiani della Chiesa di San Domenico Savio, che iniziai le mie prime esibizioni amatoriali sopra un palco. La cosa che mi dispiace tanto da gelese che “vive di spettacolo”, invece, è vedere un lungomare dal potenziale “spettacolare”, non sfruttato a dovere e da gelese vorrei che qualcuno se ne rendesse conto un giorno e facesse finalmente qualcosa».

L'agenzia Holyday di Giuffrida ha un sito web (http://www.holidayanimazione.com/), con tanto di referenze sui lavori svolti (presso strutture ricettive quali hotel, resort, villaggi vacanze, residence, agriturismi), photogallery, videogallery, contatti, notizie ed info su servizi di animazione (Tornei ed attività sportive, Mini club, Serate giochi, Musical, Cabaret, Discoteca, Varietà, Balli di gruppo e corsi di ballo, Serate speciali a tema, artisti da strada, Feste Walt Disney, Schiuma Party, To-ro/surf meccanico), feste ed eventi, nell'ambito di un repertorio alquanto variegato e per il quale lo stesso Giuffrida si circonda e si avvale di numerosi e validi collaboratori (attentamente selezionati e formati) che con piglio professionale si esercitano nella coreografia così come nella scenografia e nel ballo, ovvero nei ruoli di capi villaggio, animatori sportivi, di contatto e quant'altro.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120