1 2 3 4 5
Corriere di Gela | <i>Calcio Promozione</i>/ L’Atletico macina vittorie
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 15/10/2011 messa in rete alle 19:33:54
Calcio Promozione/ L’Atletico macina vittorie

L'Atletico Gela continua a stupire ed incamera anche la prima vittoria in trasferta, la terza in assoluto, unitamente ai 2 pareggi ottenuti nelle precedenti sfide fuori dalle mura amiche. Un Atletico in versione corsara sconfigge a (per 0-1) di misura l'Agira Nissoria. La pioggia battente convince l'arbitro Listì di Palermo a sospendere subito il matrch, per poi decretarne il proseguio fino al termine. I gelesi si fanno preferire nella prima frazione e sbloccano meritatamente il risultato a loro favore, allo scoccare della mezzora di gioco, con Campanaro abile a sfruttare un'indecisione del portiere ennese ingannato dal falso rimbalzo della sfera sul terreno pesante. Stessa dinamica a parti invertite ma per i padroni di casa, più reattivi nella ripresa, Billy non ne approfitta e commette anzi fallo sul portiere. Nell'Atletico, a difendere i pali al rientro dagli spogliatoi c'è Terlati e non più Camiolo. Al 93', l'estremo difensore partito inizialmente dalla panchina, compie un'autentica prodezza sul calcio di punizione ben piazzato da Privitera, salvando il match e permettendo ai suoi compagni di incassare l'intera posta in palio. Diventano ora 11 i punti in classifica, in condominio con il Nicosia bloccato a Niscemi ed alle spalle solo del tandem di testa (Scordia e Leonfortese). La compagine allenata da Dario Di Dio vince e vuole convincere. Ma a quanto pare c'è gente che - a torto o a ragione - continua a non rassegnarsi alla Promozione, dopo aver gustato tanti anni di professionismo. Si vorrebbe, quantomeno, ripartire da un gradino in più, avvicinandosi a quel campionato di serie D, anticamera per l'accesso (ed il ritorno) del calcio gelese tra i "pro". Ci sarebbe, per non tirarla troppo per le lunghe, un titolo sportivo in "Eccellenza" che è possibile acquisire con 50 mila euro, compresa iscrizione già regolarmente pagata e parco giocatori. Un imprenditore gelese è già disposto a metterci la metà e chiede aiuto ai colleghi, nonché al primo cittadino in qualità di tramite e promotore. Semplici indiscrezioni? Voci di corridoio infondate? Possibilità concreta? Chissà. Certo, a guardare quanto abbiamo assistito quest'estate, c'è da essere poco ottimisti, in ogni caso.

Intanto, questo mercoledì, l'Atletico ha onorato l'andata dei sedicesimi di finale di Coppa Italia contro il Santa Croce pareggiando per 1-1: reti entrambe siglate dagli undici metri (Rizzo per gli ospiti, Mezzasalma per i giallorossi locali) nel giro di pochi minuti (dal 37' st al 39' st). Un buon test in vista del match-clou di domenica contro la capolista Scordia. Dopo il pareggio iniziale, la Gimnica Scordia ha inanellato ben 4 vittorie consecutive che l'hanno catapultata in vetta alla classifica, a braccetto con la Leonfortese. Una matricola terribile, in questa prima fase del torneo, con 14 reti fatte (secondo attacco del girone dietro solo alla Leonfortese) e solo 4 subite. Nell'ultimo incontro, sono state 4 le marcature inflitte ai danni del malcapitato Priolo. Nella sede del sodalizio presieduto da Giuseppe Turco, si pensava, o meglio si sperava, di poter affrontare la sesta giornata fra le mura del "Presti", ma così non sarà.

Il primo campione dell'erba naturale di ultima generazione Fifa 5 (unico in Italia, qualcosa di simile è a San Marino e Cesena) prelevato ha dato esito positivo. Ma secondo l'azienda appaltante, la Limonta, l'erba è giovane e va preservata per almeno altre 2 settimane, al fine di permettere al green di raggiungere un primo stadio di maturità. La Limonta, non a caso, assicurerà per 6 mesi successivi alla chiusura dei lavori, la manutenzione ordinaria del campo. Per l'operazione ci sono voluti 600 mila euro, giusto il doppio di quel serviva per salvare la terza serie professionistica. Sicchè bisognerà aspettare fine mese per tornare a vedere calcio al "Vincenzo Presti" sopra un tappeto verde all'avanguardia. Nel frattempo, al “Mattei”, c'è da fare lo sgambetto alla capolista Scordia.

TABELLINO

Agira Nissoria-Gela 0-1

Rete: Campanaro al 30’

Agira Nissoria: Saraniti; Millauro, Arena I:, Privitera, Raffaele, leanza, Muscolino, Scardiulli V., Calderone (dal 73’ Garofalo), Faje, Biondo (dal 70’ Arena F.).

Atletico Gela: Camiolo (dal 49’ Terlati); Greco, Martini, Caruso, Battaglia, Puccio, Campanaro, Lo Grasso (dal 46’ Greco), Ascia, Mezzasalma, Iannello (dal 88’ Iorio). Allenatore: Dario Di Dio. Arbitro: Listì di Palermo Risultati 4° giornata

A.Gela-S. Sebastiano 1-0

Leonfortese–Scicli 5-0

Nicosia-Paternò 2011 2-1

Or.sa.-Gymnica Scordia 0-4

Priolo-Agira Nissoria 2-1

Santa Croce-Rosolini 1-2

Troina-Real Niscemi 0-0

V. Ispica-Enzo Grasso 4-3

Classifica

Leonfortese, Gymnica Scordia e Nicosia 10 punti; Atletico Gela e Real Niscemi 8 punti; Priolo e Rosolini 6 punti; Virtus Ispica 5 punti; Santa Croce, San Sebastiano, Enzo Grasso e Scicli 4 punti; Or.Sa. Ragusa e Agira Nissoria 3 punti; Troina 2 punti; Paternò 1 punto.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120