1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Paco Ignacio Taibo parla di Gela alla stampa estera
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 26/01/2004 messa in rete alle 19:31:00
Paco Ignacio Taibo parla di Gela alla stampa estera

Si è conclusa martedì scorso, presso la sede dell’associazione Stampa Estera la prima tappa del progetto “Viaggio in Sicilia” promosso dall’associazione culturale “Fiumara d’Arte” e che fino a giugno porterà gli scrittori più rappresentativi del panorama internazionale a confrontarsi con la vita e le emozioni della Sicilia contemporanea. Un tour iniziato con Paco Ignacio Taibo II che in conferenza stampa ha tracciato un bilancio del suo viaggio nel cuore dell’Isola, suscitando emozioni ed ilarità nei giornalisti presenti. L’entusiasmo della popolazione siciliana è l’impressione più forte dello scrittore che in una settimana ha toccato le periferie degradate di Catania, ma soprattutto di Gela.
"Ho baciato più di 400 maestre, tenuto dibattiti in stile rock sulla letteratura con gli studenti del quartiere gelese di Settefarine, pranzato con gli operai del petrolchimico, scoperto paesaggi umani che ormai saranno impressi indelebilmente nella mia mappa di scrittore. E soprattutto – continua Paco Ignacio – ho capito che la Sicilia è molto più complessa di quello che si può pensare: la paragonerei ad una cipolla dai molti strati".
Un amore, quello per la Sicilia di Ignacio Taibo pienamente ricambiato, tanto da far affermare al sindaco Rosario Crocetta che nel corso della prossima e imminente visita a Gela, lo scrittore sarà insignito della cittadinanza onoraria.
Ad introdurre le riflessioni dello scrittore che andranno a comporre l’antologia di questo viaggio alla scoperta della Sicilia nascosta, il presidente dell’associazione Fiumara d’Arte Antonio Presti, il sindaco di Gela Rosario Crocetta, il direttore del Giornale di Sicilia Giovanni Pepi, la curatrice del progetto Cristina Messori. Un messaggio fondamentale da questi siciliani impegnati quotidianamente per affermare un’immagine “altra” della Sicilia, per dare risonanza e visibilità ad un cambiamento in atto: la cultura può e deve diventare una risorsa pregnante nei processi di cambiamento e crescita dell’isola.
Dal 2 febbraio il Gran Tour nel cuore della Sicilia ripartirà con Mair Shalev, cui seguiranno Sergej Bolmat, Joseph O‘Connor, Rachid Boudjedra, Hernan Rivera Latelier, Daniel Chavarria, Jonathan Coe, Daniel Pennac e Aminata Traoré.


Autore : Redazione Corriere
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2019 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120