1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela pronto a dare… Battaglia
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 16/02/2003 messa in rete alle 19:22:01
Il Gela pronto a dare… Battaglia

Tutti i fari saranno puntati su di lui. Nell’incontro di domani che si disputerà al Vincenzo Presti, farà il suo esordio tra le fila gelesi il neo-acquisto Lorenzo Battaglia, il fiore all’occhiello della campagna-acquisti attuata dalla dirigenza in sede di mercato. L’ex fantasista della Nocerina è cresciuto nelle giovanili dell’Avellino, fu scaricato dagli irpini e ripartì dai di-lettanti dove segnò caterve di gol meritandosi il ritorno con i “lupi” campani in serie B. Dopo Avellino, passa a Palermo dove disputa due stagioni in cui si fa apprezzare dalla tifoseria sebbene non sia molto concreto. Poi va a Barletta e soprattutto a Nocera, do-ve si realizzerà come giocatore, facendo impazzire tutti gli avversari che lo fronteggiavano nonché i giocatori di Perugia e Juve, sfidati in coppa Italia. Sto-rica la prestazione contro la Vecchia Signora. Batta-glia fu immarcabile sia all’andata che al ritorno mettendo in crisi Ferrara prima e Montero dopo. Nel 1997 lo acquista il Genoa e a 29 anni tale trasferimento sembra essere il coronamento di un sogno per un Battaglia ormai maturo, ma nel precampionato subisce un gravissimo infortunio che lo tiene lontano dai campi di gioco per otto mesi.

Dopo Genova, ancora una stagione a Nocera (13 gol in 21 partite), e il ritorno in B con la maglia del Savoia ma solo per un mese. Va a Viterbo, e lì Battaglia si rende protagonista di questioni extra-calcistiche tant’è che di lui parlarono tg nazionali e varie trasmissioni sportive, dalla Domenica Sportiva a Controcampo: un giocatore inviò a Famiglia Cristiana una lettera in cui confessò il proprio pentimento per aver truccato una partita, la notizia diede scalpore, e Battaglia fu indicato come colui che scrisse la lettera. L’Ufficio Indagini aprì un inchiesta che non condusse ad alcun risultato, poiché con molta probabilità Battaglia non c’entrava nulla. Le illazioni sul giocatore ne minarono la serenità in quanto, negli anni successivi, sui vari terreni di gioco i tifosi avversari utilizzavano tale vicenda come pretesto per innervosirlo. Dopo Viterbo, Battaglia approda a Catania per pochi mesi, disputando in seguito le ultime stagioni a L’Aquila. Tra i tifosi si avverte una voglia smisurata di vedere all’opera il giocatore più talentuoso della serie C nell’ultimo decennio, un elemento che dovrà elevare il tasso tecnico della squadra e fornire quanti più assist decisivi alle punte Albano ed Erbini.

Proprio l’assenza di quest’ultimo a causa di un turno di squalifica comporta per Battaglia un maggiore carico di responsabilità sulle proprie spalle, in quanto l’attacco gelese, di per sé abbastanza asfittico (solo due reti realizzate nelle ultime sette gare di campionato), privato dell’elemento più pericoloso qual è Erbini, rischia di non creare alcun pericolo alla difesa della Lodigiani, l’avversario del Gela nella partita di domani. Considerato che la formazione romana occupa la terz’ultima posizione in classifica, potrebbe risultare opportuno l’utilizzo di Battaglia dietro le due punte Albano e Conte, una soluzione che garantirebbe una certa pericolosità offensiva ma Ruisi, poiché Conte è reduce da un infortunio, potrebbe puntare su un solido centrocampo con Battaglia in attacco in appoggio ad Albano, giocandosi successivamente nella ripresa la carta-Conte. Non bisogna peraltro sottovalutare la Lodigiani, che pur navigando in cattive acque, esprime sempre un buon calcio rinforzandosi anch’essa in sede di mercato, dove ha prelevato un paio di tasselli difensivi che conferiscono una maggiore solidità al pacchetto arretrato. Ruisi è consapevole del pericolo nascosto dietro l’angolo, e in ragione di ciò in settimana ha chiesto costantemente ai suoi uomini una maggiore concentrazione onde evitare di prendere sottogamba l’incontro con i laziali, importante ai fini dei play-off.
Il tecnico gelese, inoltre, ripone molta fiducia sull’entusiasmo della tifoseria che accompagnerà l’esordio di Battaglia, il quale sicuramente non sarà al meglio della condizione fisica, ma un elemento del genere creerebbe pericoli anche zoppo e il sostegno degli ultras indubbiamente costituirà un incentivo a dare il meglio di sé nella gara del debutto. Per quanto riguarda l’altro assente per squalifica, Cataldi, Ruisi sarebbe intenzionato a spostare Comandatore in difesa inserendo a centrocampo sulla fascia Scopelliti.

L’avversario. La Lodigiani.Meriterebbe qualcosa di più la Lodigiani dell’esperto tecnico Morrone, ex-giocatore della Lazio. La sua squadra gioca un calcio piacevole, senza troppi fronzoli, ma le continue e inopportune amnesie difensive sovente hanno vanificato delle ottime prestazioni. Come tutti ben sanno la Lodigiani ha uno dei vivai nazionali più floridi, sfornando di anno in anno giovani promesse. La società romana da qualche anno punta quasi esclusivamente sui giovani, rischiando peraltro di collezionare retrocessioni su retrocessioni. Per tal motivo la dirigenza è corsa ai ripari al mercato acquistando giocatori di esperienza che consentissero alla squadra di rendersi più competitiva. In difesa, dove già c’erano gli esperti Luzardi, Finetti e l’ex-juventino Francesconi, sono arrivati Fiorentini e soprattutto Franchini, quest‚ultimo in un lontano passato a Parma e Reggio Emilia. Per rinforzare il centrocampo sono stati acquistati Russo, elemento molto dinamico, e l’esperto Antonioli, giocatore dall’elevato tasso tecnico. Le speranze della Lodigiani sono riposte sulla giovane punta Sanetti, autore di otto reti sinora (in tutto la formazione romana ne ha siglate diciassette), attaccante molto forte fisicamente che già all’andata aveva messo in difficoltà la difesa gelese. La compagine di Morrone scenderà in campo con il 4-4-2.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120