1 2 3 4 5
Corriere di Gela | <i>Pallavolo B2 femminile /</i>Agrigento incorona l’Heraclea
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 22/04/2012 messa in rete alle 19:18:21
Pallavolo B2 femminile /Agrigento incorona l’Heraclea

L’Heraclea espugna anche Agrigento e vanifica, pressocché definitivamente, ogni velleità promozione di una degnissima antagonista al primato assoluto, incoronando soprattutto e con indiscusso merito un sogno cullato da inizio campionato. In una partita esaltante, secondo quanto era nelle aspettative, con una splendida cornice di pubblico infoltito da oltre 150 tifosi gelesi accorsi a gremire gli spalti del “PalaNicosia”, giusto per non far mancare il proprio apporto nel match più atteso della stagione, si sono avvicendati colpi di scena e capovolgimenti di fronte, con le ragazze allenate da coach Scavino che si aggiudicavano il 1° set (23-25), per poi vedersi rimontate delle padrone di casa che incassavano i 2 set successivi (25-21 e 27-25), e quindi operare una travolgente contro-rimonta, decisiva, attraverso la conquista del 4° (22-25) e 5° set (15-10), con la Tecno Service di Frinzi Russo, pur con l'onore delle armi, costretta ad inchinarsi, ufficialmente, all'unica vera regina del torneo. L'estasi tutta gelese che ne scaturisce immediatamente continua a contagiare anche chi – non certo l'ultimo arrivato in questo ambiente – come Scavino, che a freddo, in occasione cioè della conferenza stampa indetta mercoledì scorso, non esita a confessare ai giornalisti “di non essersi mai esaltato così tanto durante la sua carriera in una trasferta come quella trionfante di Agrigento, animata da tantissimi tifosi gelesi che hanno gioito, tremato ed infine esultato in maniera sempre composta e civile”.

La B1, insomma, è davvero dietro l'angolo. Con questo successo al tie-break, infatti, l’Heraclea (66 p.) porta a 6 le lunghezze di vantaggio nei confronti dell'Akragas Agrigento (60 p.) ed in caso di vittoria per 3-0 contro Spezzano, domenica al “PalaLivatino” potrà festeggiare la matematica promozione. Non è escluso, peraltro, che la festa arrivi comunque anche con altri risultati giacché Agrigento non avrà vita facile a Cefalù contro una Costaverde in piena corsa per l'ultimo posto utile ai play-off.

Il dato inconfutabile è che l’Heraclea, già entrata di diritto nella storia del volley femminile gelese, con l'ultimo exploit di domenica ad arricchire un ruolino di marcia probabilmente irripetibile, ha bussato anche alla porta della storia dello sport gelese più in generale. Ne è perfettamente consapevole la dirigenza che ha incontrato i giornalisti nella già citata conferenza indetta mercoledì, con tanto di “doveroso” bis sabato 21, presso la sede dell'assessorato comunale allo Sport, in viale Mediterraneo.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120