1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Progetto Polis, la Provincia promuove l’integrazione sociale degli immigrati
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 30/01/2010 messa in rete alle 19:12:33

Progetto Polis, la Provincia promuove l’integrazione sociale degli immigrati

Presentato presso l’ufficio distaccato della Provincia regionale di Piazza Roma un progetto denominato Polis, lavoro, integrazione e sicurezza finalizzato alla integrazione sociale e formazione professionale degli immigrati che vivono in provincia. L’iniziativa è portata avanti in collaborazione con il Cnos Fap dei salesiani di Gela e Caltanissetta, in partenariato con la Cooperativa sociale Ares e con l’associazione I girasoli di Mazzarino. L’animatrice di questa associazione Cettina Nicosiano ha fatto conoscere le finalità del progetto e come gli immigrati giunti a Mazzarino si siano così brillantemente integrati frequentando gli istituti professionali. “Il progetto Polis – afferma Tiziana Palermo della Società Ares – è un progetto in cui la Provincia è capofila ed è destinato a sedici immigrati svantaggiati tra i diciassette e i trent’anni e ad altrettante donne svantaggiate. L’obiettivo primario è quello di orientarli e formarli per un percorso che riguarda la ristorazione. Verranno poi avviate delle attività di tirocinio finalizzate all’inserimento lavorativo con le aziende del territorio ”.
A conclusione dei corsi i giovani immigrati sperano di trovare lavoro nel settore della ristorazione riuscendo a realizzare il loro rande sogno di portare a casa delle risorse per consentire ai propri familiari di vivere una vita più dignitosa. Ma c’è anche chi non dispera di tornare nella propria terra e mettere in pratica il mestiere appreso grazie al Cnos-Fap. Una commissione il 5 febbraio prossimo procederà alla selezione di 16 immigrati che così potranno partecipare alle attività.
Don Enzo Ferrarella è fortemente entusiasta dell’iniziativa e confessa che già da tempo pensava di intervenire su questo fronte per favorire l’integrazione sociale degli immigrati che nel futuro sono destinati ad aumentare la loro presenza nel nostro territorio. “Pensiamo di formarli – ha detto Don Enzo – ed avviarli al servizio ristorativo per poi inserirli nelle aziende del territorio.
Alla presentazione erano presenti don Enzo Ferrarella, direttore del Cnos Fap di Gela, Gabriella Giordano che coordinerà per conto della Provincia le attività, Tiziana Palermo e Barbara Verdone dell'associazione Ares partner del Progetto Polis.
“Come provincia – ha detto il presidente Federico – abbiamo sposato subito questo progetto. Anzi abbiamo fatto partire diversi progetti anche su Mazzarino, utilizzando subito le opportunità che ci sono state offerte dal Ministero dell’Interno. Ormai siamo convinti che oltre ad investire nostre risorse, dobbiamo cogliere tutte quelle opportunità che ci provengono dai bandi regionali ed europei.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120