1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela vuole continuare a stupire
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 10/01/2009 messa in rete alle 18:56:46

Il Gela vuole continuare a stupire

Rieccoci: dopo la sosta delle feste, coincisa con il giro di boa, si riparte. Domenica si gioca la prima di ritorno del girone C di seconda divisione che nel round d’andata ha visto 3 protagoniste di tutto rispetto: la capolista Cosenza con un ruolino di marcia che ha dell’incredibile ma, ciononostante, insufficiente ad assicurare una fuga solitaria e le due inseguitrici, Gela e Catanzaro, imbattute e niente affatto rassegnate al frenetico ritmo imposto dai silani.
In casa biancazzurra si ricomincia con alcune sostanziali novità tecnico-tattiche. Ufficializzata la partenza dell’ex capitano Battisti (con destinazione nella “rivale” Cosenza) per la verità poco osteggiata dalla società di “Via Venezia”, nella città del golfo è pervenuto, con 3 anni di ritardo a detta del presidente Tuccio, il laterale di centrocampo Orazio Russo: dal passato illustre anche in A con il Lecce ed in B nel Catania. La circostanza che vede il periodo contrattuale scadere proprio alla fine della stagione in corso è tutto tranne che involontaria: la scommessa è che l’etneo, in questo difficilissimo primo semestre del 2009, possa contribuire in maniera decisiva all’obiettivo promozione.

Il 35enne originario di Misterbianco s’è aggregato ai compagni nel ritiro di Telese, dove la comitiva sotto gli ordini di Mr. Cosco è tornata al lavoro dal 2 gennaio. Con i nuovi compagni anche il secondo arrivo: Nathan Schiavon ha trovato l’accordo col sodalizio gelese (un biennale) dopo aver rescisso con la Giacomense, dov’era approdato giusto questa estate. Il 33enne originario di Varese, la scorsa stagione al timone del Real Marcianise poi vittorioso ai play-off e promosso in prima divisione, è un regista ed è questa la vera novità tattica, peraltro, non indifferente. Come da noi sottolineato, l’essere la difesa meno battuta tra tutti i gironi professionistici non è stato frutto di mera casualità: la presenza di 4 difensori stabilmente a difesa di un portiere già un lusso per la categoria, con l’aggiunta di due mediani (o anche 3 in alcuni casi) a fare da filtro in mezzo al campo ne è stata, invece, l’autentica ragione (per non dire unica). Ma a bocce ferme, fatti i dovuti resoconti, non ci si è potuti sottrarre all’evidenza: 4 pareggi di fila (4 punti) ti assicurano l’imbattibilità (che fa bene al morale) ma non equivalgono, ad esempio, a 2 vittorie ed altrettante sconfitte (6 punti) tanto che una squadra può permettersi di perdere ben 2 volte e stare lo stesso davanti di 2 lunghezze (il che fa bene alla classifica e, quindi, anche al morale).
In altri termini, questa è la regola dei 3 punti: assolutamente da rispettare in un girone di ritorno dove le vittorie sono inevitabilmente destinate a pesare di più. Da qui la scelta di affiancare un play-maker come Schiavon, per l’appunto, ad un mediano incontrista (Marinucci o Iannini), unitamente a quella di puntare su cursori che sulle fasce siano capaci di saltare l’uomo e fare la differenza. E’ il caso di Luca Galuppi: esterno destro, classe 1979, inseguito da tempo dalla dirigenza gelese e proveniente dalla breve esperienza con l’Isola Liri. Il Gela lo acquista a titolo definitivo, ufficializzandolo giovedì pomeriggio: il giorno dopo, cioè, la nota diramata dalla società nella serata di mercoledì a seguito dell’incontro avvenuto nel pomeriggio a Firenze tra l’ing. Tuccio ed i 3 procuratori di Franciel e nella quale si preannuncia l’imminente rinnovo contrattuale della punta carioca.

Il Gela riprenderà la corsa da Vibo Valentia. Il girone d’andata dei calabri è andato ben oltre le previsioni (hanno chiuso a soli 3 punti dai play-off e, soprattutto, a +9 dai play-out), ma gli uomini guidati da Angelo Galfano si presenteranno al match con due defezioni importanti: il capitano Ruscio (messo fuori rosa ed in procinto di rescindere perché non rientra più nei piani della società) e quel Mastrolilli (nel frattempo trasferitosi ad Andria) che firmò il pari al “Presti” nell’esordio stagionale (dopo il rigore iniziale trasformato da Rodrigo Franciel). Al “Luigi Razza” il Gela andrà senza Iannini squalificato e, vista la partenza di Raffaele Battisti, Schiavon è chiamato da subito al debutto. Mancherà anche Nigro, in convalescenza per i problemi al braccio ed al piede causati dall’increscioso post-partita al “Degli Ulivi” e, quasi sicuramente, Pasquale Esposito ne prenderà il posto.
Pienamente recuperato, Fernandez farà il suo ritorno al centro della difesa al fianco di D’Aiello che ha in questi giorni prolungato il suo legame col Gela per altri 3 anni. Inverosimile una partenza dall’inizio di Russo, ancor più improbabile quella di Galuppi. Cosco scioglierà all’ultimo il nodo tattico in avanti: più probabile il 4-4-1-1 con Alessandrì alle spalle di Franciel. L’alternativa è ovviamente rappresentata da Pasca (apparso già in palla nelle amichevoli) in un classico 4-4-2. Saranno queste le due opzioni offensive del 2009: ed è questa l’altra novità tattica. Alessandrì occuperà la casella degli attaccanti (che era rimasta vuota) e verrà utilizzato quale seconda punta bassa, in un ruolo a lui presumibilmente più congeniale come già, con successo, sperimentato nell’ultima trasferta ad Andria.
Probabile Formazione: Cecere; P. Esposito, D’Aiello, Fernandez, G. Esposito; Gaeta, Schiavon, Marinucci, Unniemi; Alessandrì (Pasca); Franciel.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120