1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela in Abruzzo ancora a marcia ridotta?
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 13/11/2008 messa in rete alle 18:41:43

Il Gela in Abruzzo ancora a marcia ridotta?

Ha ragione Cosco: non si può sempre vincere ed è meglio non perdere. Specie quando ti trovi di fronte una squadra attrezzata come il Piscina VG, una delle più accreditate al salto di categoria. Certo: il Gela ci aveva ben abituato, piegando al “Presti” squadre titolate come Cassino e, soprattutto, il Cosenza (con tanto di aggancio in vetta). Invece gli ospiti, nella ripresa, hanno messo sotto il Gela come mai era successo in questa stagione tra amichevoli e partite ufficiali.
Campanellino d’allarme? Secondo il club di Via Venezia no, anzi tutt’altro: si rimane senza sconfitte e con un Cecere (nella foto) imbattuto da ben 543 minuti regolamentari.
Cionondimeno, il secondo tempo di domenica lascia in eredità un pizzico di preoccupazione in vista del trittico che caratterizzerà la prossima settimana, con trasferte ad Atessa (Campionato), Gallipoli (Coppa Italia) e Catanzaro (Campionato). Per di più bisogna fare i conti con un Cosenza che, aiutato dal doppio turno casalingo, ritenta la fuga. Insomma: non c'è tempo per recriminare e considerato che la capolista farà visita ad un Andria in ottimo stato di forma, il Gela deve tornare a vincere a partire da domenica pomeriggio contro la Val di Sangro, mentre riemerge la spinosa questione delle strutture sportive con la provocatoria iniziativa della società biancazzurra di adottare le piazze delle città, a partire da quella principale di Piazza Umberto I, come “nuovi campi d'allenamento”, in palese sfregio alla reiterata latitanza della classe politica locale al riguardo.
La Val di Sangro è una squadra giovane, con tutto quel che ne consegue tra pregi e difetti. Il più anziano è il 36enne difensore, ex Celano, Del Grosso. Gli unici altri due over 30 sono l’attaccante, ex Casale, Memmo ed il centrocampista Epifani. Quest’ultimo, con il collega di reparto Cacciaglia, forma il nucleo attorno al quale è avvenuta la ricostruzione, che ha rivoluzionato la difesa e l’attacco. Tra i pali, il giovane Ameltonis viene preferito al più esperto Leacche. La squadra presieduta da Amerigo Pellegrini non sta attraversando un momento idilliaco con ripercussioni in classifica: 9 punti e piena zona play-out. I sangrini sono imbattuti fra le mua amiche, ma in realtà a Monte Marcone in 5 gare hanno pareggiato 4 volte. E per dirla tutta, il tecnico Elio Perri è letteralmente sulla graticola, poiché la sua gestione non vanta un successo da ben 7 turni. E’ essenziale sbloccare il risultato contro un avversario che, guarda caso, non è andato oltre lo 0-0 negli ultimi 3 turni casalinghi. Ex oggi in forza al sodalizio del presidente Angelo Tuccio sono il ds De Filippis, il tecnico Cosco, il terzino sinistro G. Esposito ed il centrocampista Marinucci: tutti protagonisti della promozione in C2 e dell’accesso ai play-off l’anno successivo.
Proprio l’infortunato Marinucci sarà tra gli assenti così come lo squalificato Nigro (idem il difensore abruzzese Paolacci) il quale dovrebbe essere rilevato da P. Esposito, con Fernandez al rientro. La capacità di inserirsi tra la linea di centrocampo e quella di difesa nel 4/4/2 avversario da parte di Alessandrì dovrebbe suggerirne l’impiego. In ogni caso, dalla panchina scalpita Unniemi, mentre Fofana non è ancora al meglio. In attacco, c’è da valutare l'entità dell’acciacco che ha costretto Espinal a lasciare il campo domenica, anche se la forte impressione è che sia stata più che altro la fretta di Cosco nell’operare il cambio ad anticiparne l’uscita. In ballottaggio Franciel e Pasca. Il brasiliano non è al top ma, data la sua conformazione fisico-atletica, non farlo giocare rischierebbe di allungarne il recupero di condizione, anche sul piano psicologico.
Probabile formazione (4/4/2): Cecere; P. Esposito, D'Aiello, Fernandez, G. Esposito; Gaeta, Iannini, Battisti, Alessandrì (Unniemi); Espinal. Pasca (Franciel).


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120