1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Pagano nel mirino del Gela
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 15/01/2007 messa in rete alle 18:21:25

Pagano nel mirino del Gela

Ingaggiato Balistreri, negli ultimi giorni il mercato del Gela non ha regalato altre novità alla tifoseria, e dopo la lunga sosta occorre pensare alla ripresa del campionato, con i ragazzi di Sorbello attesi a Cassino per una gara tutt’altro che agevole. E proprio le sirene della campagna-acquisti invernale potrebbero aver generato distrazioni in seno al gruppo biancazzurro, sebbene la maggior parte degli atleti sia considerata incedibile fino a giugno, eccezion fatta per quegli elementi che, una volta giunti i nuovi acquisti, risulteranno in esubero e dovranno inevitabilmente accasarsi altrove. Il presidente del club Angelo Tuccio e il direttore generale Giovanni Zappalà hanno speso un bel po’ di tempo nell’intavolare una trattativa per il clamoroso ritorno a Gela degli amati ex Carboni e Unniemi, ma motivi economici o di carriera hanno indotto i giocatori ad accasarsi altrove precludento ai dirigenti la possibilità di coronare un piccolo sogno. (nella foto l'attaccante Cirillo)
Gli obiettivi della società sono chiari: occorre innanzitutto un terzino che possa alternarsi con Grando e Sapienza (si vocifera di Calà Campana del Padova), e l’idea-Unniemi ha avvalorato tale intento, si punta inoltre su un centrocampista centrale di qualità (sarà la giovane promessa Mitra del Melfi?) che andrà a rimpiazzare uno degli elementi poco impiegati come Ciani, Fabio Comandatore e forse Golia (o Parlagreco), e infine o approderà alla corte di Sorbello un esterno che possa alternarsi con Di Franco, o addirittura un'altra punta, considerate le precarie condizioni fisiche di Omolade. Non è da escludere che per il reparto avanzato uno degli obiettivi sia Nunzio Pagano, nella passata stagione autore di ventisette reti in serie D con la maglia della Val di Sangro, e già ad agosto nel mirino del Gela, ma il giocatore scelse Potenza dove ha giocato poco e nulla ed è entrato in rotta di collisione con il tecnico Dellisanti.
Pagano ha rescisso il contratto con i lucani, ed è difficile ipotizzare che il presidente Angelo Tuccio non abbia colto al volo l’opportunità d’ingaggiare l’ottimo attaccante napoletano. Con i tre-quattro innesti previsti, compreso Balistreri, il Gela potrà assicurarsi una maggiore competitività in vista della seconda parte di stagione, e in particolar modo Sorbello potrà disporre di un organico ricco dal punto numerico qualora dovesse disputare i play-off.
Per quanto concerne il mercato delle altre società, a parte Benevento, Potenza, Rende e Nocerina, tutti gli altri club hanno mostrato una certa inerzia, ma è normale che al momento il mercato viva una fase di stasi, per poi diventare scoppiettante negli ultimi giorni del mese di gennaio. La capolista Sorrento ha ingaggiato l’esperto attaccante Molino, la cui vena realizzativa s’affievolisce ancor di più col passare degli anni, mentre il colpo migliore lo ha effettuato il Benevento con l’ingaggio del fantasista Clemente dal Gallipoli, anch’egli ex del Gela. Anche il Potenza, che vuole fortemente i play-off, ha acquistato elementi importanti come Tassone, Sasà Marra e Ventura, ma rischia di perdere un leader del calibro di Alfieri.
Le altre pretendenti alla zona-promozione, Lamezia e Andria, per ora sono rimaste al palo. In coda da segnalare soprattutto il rafforzamento del Rende con il ritorno del bomber Galantucci, sedici reti con i calabresi in C2 nella passata stagione. Il Gela pertanto dovrà stare attento per non perdere il piazzamento in zona play-off, e si avverte la sensazione che le vere antagoniste dei biancazzurri siano proprio Andria e Lamezia. Dopo i pari con Celano e Sorrento, un eventuale passo falso nella sfida di Cassino potrebbe smorzare l’entusiasmo nell’ambiente gelese, ed è per questa ragione che Corapi e compagni dovranno affrontare con estrema concentrazione l’impegno di domenica. Al tirar delle somme i laziali risultano essere la vera rivelazione del torneo: ripescati dalla serie D, quasi tutti i giocatori sono debuttanti tra i professionisti, e anche il tecnico Grossi è un esordiente, ma si trova in rampa di lancio dopo le due promozioni consecutive e l’attuale stagione disputata sin qui ottimamente.
Tra gli avversari spicca soprattutto un nome, il centrocampista Carcione, 25 anni, un talento della natura che, al pari di Fabio Caserta ai tempi dell’Igea, è apparso dal nulla per sfoggiare, in grande stile, prestazioni superbe condite anche da gol. Già all’andata il capitano del Cassino mandò in crisi il Gela, tirò da tutte le angolazioni, mise in difficoltà Recchi e colpì pure una traversa. Da tenere d’occhio anche gli emergenti Iozzi e Crisci, altre rivelazioni del campionato, e per fortuna del Gela il primo sarà assente per squalifica. Sorbello dal canto suo dovrà fare i conti con le pesanti assenze di Sapienza (per infortunio) e D’Aiello (appiedato dal giudice) in difesa, e ciò comporterà ancora una volta l’utilizzo di Bacchi nel ruolo di terzino sinistro con Grando spostato a destra, fermo restando la coppia centrale Mancini-Fabbro. In passato con defezioni di tal gravità i biancazzurri hanno sofferto, ma in compenso il tecnico potrà contare sull’apporto di Balistreri, il cui debutto dovrebbe avvenire, salvo sorprese, nella ripresa. I tifosi che si sobbarcheranno la dura trasferta ovviamente auspicano un successo, senza peraltro pretenderlo, ma poiché il bottino pieno lontano dal Presti manca da ben tre mesi, per Comandatore e compagni è giunta l’ora di tornare in Sicilia con un trionfo esterno alle spalle.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120