1 2 3 4 5
Corriere di Gela | I socialisti in corsa con Bartolo Scrivano
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 26/05/2004 messa in rete alle 00:19:25

I socialisti in corsa con Bartolo Scrivano

Anche i socialisti in corsa in queste competizioni europee. In lizza il commercialista Bartolo Scrivano (foto) coordinatore cittadino e segretario provinciale del Psdi, la cui candidatura è stata presentata all’Hotel Sileno dall’ex vice presidente della Regione Salvatore Placenti.
Presenti dirigenti regionali, provinciali (Giuseppe Falsone e D’Agostino) e simpatizzanti.
Nutrito il programma che si aggancia ai dieci punti di quello nazionale con l’aggiunta di altri due obiettivi: gricoltura e infrastrutture per l’isola, i punti cardine dei “Socialisti uniti per l’Europa” (questo lo slogan e la scritta riportata sul simbolo dove campeggia un grosso garofano).
La scelta dei socialisti è stata quella di muoversi nell’ambito della sinistra europea e precisamente nel Pse (Partito socialista europeo), ma è stato ribadito a chiare lettere che non saranno per niente asserviti a nessun partito di sinistra.
Lo ha sottolineato molto bene Placenti quando ha affermato che questa volta i socialisti sono con i socialisti, quasi un appello a sconfiggere la diaspora e a ritornare insieme perché oggi c’è tanto bisogno di socialismo.
“Non ci sarà pace politica in Italia – ha detto Placenti – se non si risolve il nodo non dei socialisti, ma la questione socialista. I socialisti potranno anche non contare niente, ma la questione socialista va affrontata e risolta. Siamo sicuramente sulla buona strada e sono certo che dopo le elezioni ogni cosa si appianerà”.
Dopo avere presentato e ringraziato Bartolo Scrivano per l’impegno che vorrà manifestare in questa difficile campagna elettorale, ha così proseguito: “Scrivano rappresenta il virgulto che intendiamo innestare nel tronco di una tradizione che non può essere disconosciuta da nessuno. Abbiamo bisogno di fare germogliare di nuova linfa non soltanto una ideologia, ma una vera e propria proposta politica che deve tenere conto del contesto regionale ma anche dei contesti locali”.
Ha preso anche la parola la responsabile femminile dei “Socia-listi uniti” Rosalba Piva che, anche lei, ha espresso parole di lode per il candidato Bartolo Scrivano ma anche ha tenuto a sottolineare come i socialisti a livello nazionale si stiano muovendo molto bene organizzando convegni ed iniziative varie protese a ritornare all’alveo comune. Tutti i socialisti uniti con i socialisti è la parola d’ordine di questa campagna elettorale europea.
“E’ importante che ci sia una affermazione dei socialisti – ha affermato Falsone - per portare una delegazione al Parlamento europeo dove noi socialisti siamo presenti con forza ed è opportuno che come Mezzogiorno, ossia come Sicilia, sia-mo in grado di affrontare le future sfide che ci attendono.
Occorrerà impegno e determinazione soprattutto per portare avanti il progetto della grande famiglia della sinistra europea e dei socialisti. Dovremo fare in modo che le nostre istanze siano ben rappresentate”.
Infine ha concluso il candidato alle europee Bartolo Scrivano esponendo il suo programma politico.
“In questa battaglia – ha affermato Scrivano siamo tutti impegnati a portare avanti le problematiche legate al mezzogiorno ed in particolar modo della nostra Sicilia e tenendo presenti anche le nostre problematiche locali che ruotano attorno all’agricoltura, industria, servizi e alle infrastrutture. Il nostro obiettivo è di essere uniti in questa battaglia, tutti i socialisti all’insegna della serenità e della tranquillità in sintonia con le parole espresse dal nostro presidente della Repubblica.
Nella nostra esperienza associamo il progetto politico che vogliamo portare avanti e stiamo partendo dalla Sicilia dove abbiamo costituito il baricentro della nostra politica. Siamo felici di questa esperienza e di poterla portare avanti fino in fondo. Sono certo che avremo dei buoni risultati e che questo nostro cammino porterà la gente a considerarci all’interno di questo contesto politico, soggetti importanti e trainanti per il futuro.
Noi vogliamo all’interno di questo contenitore inserire anche i partiti laici e socialisti, la cui partecipazione consideriamo importante.
Un partito socialista con le sue idee non può che ritornare nel proprio alveo cioè nell’area della sinistra. Però attenzione occorre fare un distinguo: noi siamo soggetti di sinistra e vogliamo interloquire con la classe dirigente di sinistra ma non possiamo essere succubi delle loro politiche. I progetti e le iniziative politico-programmatiche si fanno insieme con unitarietà”.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120