1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Atletico, avanti di rigore!
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 20/05/2012 messa in rete alle 18:13:11
Atletico, avanti di rigore!

Alla fine di un match equilibrato e tiratissimo, con tanto di scorie nervose nell'immediato post partita, l'Atletico espugna il “Salvatore Consales” di Rosolini e guadagna l'accesso alla finale play-off di girone contro il Gymnica Scordia. Il goal vittoria arriva giusto nei minuti finali su penalty concesso per fallo di Monaco su Greco, grazie a Iannello che, impeccabile dal dischetto, spiazza l'estremo difensore avversario Limone. Finisce così 0-1. Tanto basta per qualificarsi e proseguire il sogno. La partita è avida di emozioni: l'unica vera occasione goal, nella ripresa, è di marca giallorossa con Ascia che scheggia la traversa.

La compagine locale opta per una tattica conservatrice, potendo giocare su due risultati utili e, quindi, potendosi accontentarsi anche di un pareggio. Il Rosolini ci riesce quasi, in effetti, se non fosse stato per quel rigore concesso allo scadere dei tempi regolamentari, senza il quale alla squadra allenata dal duo Di Stefano/Di Somma sarebbero rimasti solo i tempi supplementari per credere ancora nel passaggio di turno. Eventualità peraltro non del tutto improbabile, considerata la maggiore freschezza atletica esibita da Mezzasalma e compagni nella seconda frazione di gioco.

Peccato per il pugno inferto al volto di Puccio, costretto a farsi medicare in ospedale. Un brutto episodio per il quale, comunque, la dirigenza granata ha chiesto scusa, così come per il ritardo con cui la comitiva giallorossa ha potuto lasciare lo stadio aretuseo, giacché si era già alle 8 di sera, per far ritorno a Gela in un tragitto che già di per sé è ben lungi dal definirsi lineare.

Una vittoria ci voleva e vittoria è stata. Non c'è neanche tanto tempo per esultare: domenica a Scordia il club presieduto da Giuseppe Greco si gioca l'accesso alla finalissima contro la vincente dei play-off del girone C, da tenersi in campo neutro. Il discorso non cambia. Serve un'altra impresa esterna, giacché l'unico risulto utile è ancora la volta la vittoria, lontano da casa. Che poi così lontano non è e l'ambiente da quelle parti non è notoriamente ostile con gli ospiti. Insomma, una carovana di tifosi al seguito che si va a posizione sugli spalti al ridosso del sintetico di Scordia, sarebbe salutata molto favorevolmente dall'Atletico.

L'ostacolo è impervio. Oltre a poter contare sul fattore campo e, come detto, su due risultati utili (vittoria o anche parreggio dopo l'appendice dei supplementari), il Gymnica Scordia è squadra solida che ha chiuso il campionato regolare da vice capolista, non limitandosi nelle giornate conclusive a difendere la posizione d'onore conquistata, ma rendendo la vita difficile finché ha potuto alla leader di classifica Leonfortese poi promossa direttamente in Eccellenza. Nei due precedenti in campionato, sia all'andata che al ritorno, finì 1-1. Ma ciò conta, soprattutto, sono le motivazioni: chi ne ha di più ha altrettante chance di vira.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120