1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Informatizzazione al Commerciale e all’Alberghiero Sturzo
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 22/09/2012 messa in rete alle 16:31:51

Informatizzazione al Commerciale e all’Alberghiero Sturzo

L’Istituto tecnico commerciale “Luigi Sturzo” e l’Istituto alberghiero di Gela diretti dalla professoressa Angela Scaglione, ha precorso i tempi lanciando lo scorso anno l'operazione "non più carta" nelle scuole che in sostanza si traduce nell’abolizione del “cartaceo” introducendo il registro elettronico e un pc portatile assegnato in comodato d'uso ad ogni docente.

Si è trattato di una vera ed autentica rivoluzione che il ministro dell’Istruzione Profumo ha introdotto solo a partire da quest’anno. Le ragioni che hanno indotto le due scuole gelesi al grande passo sono riconducibili alla necessità di risparmiare la carta che costa molto, ma anche ad esigenze innovative molto sentite in una scuola proiettata in avanti nel progresso tecnologico. Sono le stesse ragioni per le quali il Miur ha disposto in tutta Italia a partire da quest’anno l'adozione del registro di classe in formato elettronico oltre che le pagelle. Una modalità che diventerà la regola per gli anni scolastici successivi. A Gela, tutto ciò è già una regola.

«Siamo stati previgenti – ci ha spiegato il prof. Mangano che si occupa di multimedialità ed informatica – sfruttando i fondi europei. Ci siamo fatti parte diligente per ottenere delle risorse dall’Unione europea per attrezzare la scuola di tecnologia di avanguardia ed offrire un servizio che sia sempre più efficiente. Non nascondiamo la nostra gioia ma anche la paura nell’iniziare ad adottare queste nuove strumentazioni. Già tutti i docenti sono in grado di operare con discreto successo. Ad esempio col registro elettronico già abbiamo segnate le assenze degli studenti, le annotazioni degli esercizi. Siamo già pronti alla seconda fase e cioè quella di dotare i genitori di un account ed una password per potere compartecipare alla vita della scuola. Il vero obiettivo è, infatti, quello di creare una sinergia tra scuola e famiglia». Gli insegnanti – come ci è stato spiegato - sono stati formati e ciascuno ha in dotazione un piccolo pc dove annotare presenze, assenze, ritardi, note, comunicazioni alle famiglie, eccetera. Corsi di formazione per docenti e costi per l’acquisto dei pc sono stati fronteggiati utilizzando i fondi europei.

Ad inizio di settembre c'è stato il corso di formazione per i docenti, che ha consentito fin dal primo giorno di scuola di iniziare il nuovo percorso fortemente voluto dalla dirigente scolastica, ma anche dai docenti. Forse un po’ più scettici e preoccupati sono apparsi gli studenti strettamente sorvegliati.

La professoressa Clelia Muzzicato e il prof. Mangano ci hanno fatto da cicerone illustrandoci tecnicamente il funzionamento del registro elettronico invitandoci ad entrare nelle aule informatiche e multimediali. Abbiamo toccato con mano e visto con i nostri occhi, tutti gli apparati multimediali e ciò che ci ha sorpresi maggiormente per la grande funzionalità e l’impatto visivo è stata la lavagna Lim (Lavagna interattiva multimediale) , costituita da una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video o animazioni.

Non dimentichiamo che uno degli obiettivi è anche quello di eliminare il “cartaceo” per realizzare i risparmi ed in proposito ecco cosa dice la prof. Clelia Muzzicato che insegna geografia economica: «I nostalgici della scuola tradizionale affermano che è difficilmente sostituibile anche sotto l’aspetto romantico. Però avere introdotto uno strumento che dal punto di vista dell’attrattività è molto gradito agli alunni, ritengo che sia quanto di meglio poteva essere realizzato. I ragazzi vedono in tutto ciò un punto di riferimento ed anche un motivo di stare più legati alla scuola e un buon motivo per farci uscire da questa crisi d’identità, una scuola scollata dal contesto ossia dal mondo esterno. Inizialmente i ragazzi hanno manifestato una certa ansia per questo nuovo modo di interagire tra famiglie e scuola, ma sicuramente sarà una vera occasione per stimolarli ad un maggiore impegno e ad essere più attaccati alla scuola”.

In dotazione dell’Istituto anche un’aula d’informatica per lo studio e l’esercizio delle lingue. Se i due istituti gelesi sono all’avanguardia per i motivi sopra specificati, hanno anche dalla loro parte altre iniziative che ne fanno il vanto ed il punto di riferimento per la nostra città. Chi vuol trovare la perfetta integrazione e interazione tra scuola e società, basta che pensi all’Istituto tecnico commerciale ed all’Alberghiero. Il perché è presto detto. Non è di tutte le scuole aprirsi al mondo del lavoro, pensare a come la scuola possa contribuire a creare occasioni di lavoro e aiutare gli studenti ad uscire dal “teorico”.

In tale contesto si colloca il viaggio di una quindicina di studenti a Pesaro per fare esperienza sul campo stazionando per un’intera settimana presso studi di commercialisti, un’azienda turistica ed un consorzio di servizi. Entusiasmo alle stelle da parte dei ragazzi che hanno unito l’utile al dilettevole. Si tratta di Emanuele Cauchi, Adriana Caci, Floriana Lo Chiano, Sandra Ciralli, Clara Cavallaro, Mirko Fanciulli, Roberta Curvà, Giuseppe La Cognata, Dario Morello, Giovanna Salerno, Emanuele Cannizzo, Ether Maugeri.

Va sottolineato che quanto succede al Commerciale ed all’Alberghiero è frutto di una preparazione ed un grande lavoro da parte del direttore amministrativo dott. Nuccio Brentino collaborato al massimo dal personale di segreteria. Ad enunciarne i meriti è proprio la dirigente scolastica prof.ssa Angela Scaglione che ci spiega come è nata l’idea innovativa che ha significato anche precorrere i tempi di un anno rispetto alla disposizione ministeriale. «Il nostro progetto risale a due anni fa e grazie ai fondi europei, riguardo alla creazione dei laboratori – afferma la preside – abbiamo pensato di prestare la prima attenzione al cablaggio della rete wirless sia al Commerciale che all’Alberghiero. Un progetto veramente ambizioso. Devo dire con orgoglio quando il ministro parlava della spending review e della dematerializzazione dei mezzi scolastici e quindi dell’uso del registro elettronico, devo dire che mi sono sentita veramente orgogliosa per quello che era stato fatto dalla mia scuola. A giugno ho avuto consegnati 112 notebook assegnati in comodato d’uso a ciascun docente, con cui abbiamo realizzato il registro elettronico che non solo è registro di classe, ma anche registro del professore. Si annotano assenze, ritardi, uscite anticipate e quant’altro, ma è anche strumento di programmazione didattica. Abbiamo mandato in pensione i registri cartacei realizzando un risparmio notevole. A breve doteremo i genitori di una password riservata per avere libero accesso al registro per controllare l’andamento didattico e disciplinare del proprio figlio».

Nella foto da sinistra: il prof. Rino Mangano, la prof.ssa Clelia Muzzicato, il nostro Nello Lombardo, la dirigente scolastica Angela Scaglione, il direttore amministrativo Nuccio Brentino e la docente, prof.ssa Faraci).


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120