1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Ettore Costa, nuovo manager all’ospedale
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 05/11/2006 messa in rete alle 16:13:18

Ettore Costa, nuovo manager all’ospedale

Cambio della guardia all’Azienda ospedaliera di Gela. Si tratta di un vero e proprio scambio. Il dottor Ettore Costa (nella foto a sinistra) passa dall’Asl di Caltanissetta all’azienda ospedaliera di Gela mentre il dottor Corrado Failla (nella foto a destra) raggiunge Caltanissetta. Era da diverso tempo che il dottor Costa si trovava a Gela per prendere cognizione della situazione all’ospedale gelese. Lo avrebbe fatto informalmente incontrandosi con sindacati, funzionari, medici, direttore sanitario e dirigenti. Scambi di opinione e conoscenza fisica, null’altro. Il nuovo manager è intenzionato a dare una accelerata alla macchina organizzativa burocratica, ma avrebbe anche un obiettivo importante da raggiungere. Lo ha detto a mezza voce, ma sicuramente sta pensando alla questione del polo oncologico che a Gela non è stato possibile realizzare, ma qualcosa che abbia a che fare con una struttura del genere che possibilmente potrebbe chiamarsi con altro nome, dovrebbe nascere. Conosce perfettamente la situazione di Gela in tema di neoplasie e dei grandi disagi cui devono sottoporsi i malati per curarsi, costretti ai viaggi della speranza. Egli è consapevole delle ristrettezze di bilancio imposte dalla finanziaria, ma senza gravare eccessivamente sulle finanze dello Stato qualcosa in simbiosi con Caltagirone potrebbe realizzarsi. Per il momento il dottor Costa non si sbilancia, ma tra un paio di settimane ci ha promesso che ci farà conoscere il suo programma di interventi.
Nel corso di una conferenza stampa tenutasi nella saletta dei convegni adiacente agli uffici amministrativi, a prendere per prima la parola è stato il dottor Corrado Failla che ha tracciato un consuntivo del lavoro svolto a Gela in questi anni. Un consuntivo complessivamente positivo anche se – come egli stesso ha affermato – non ha ottenuto da tutti quella collaborazione che sarebbe stata necessaria per portare avanti ogni iniziativa sia correlata al personale che per quanto attiene alla realizzazione di unità di reparto che ancora non è stato possibile aprire. Ha ringraziato tutti a partire dal portantino, al personale medico ed ai suoi collaboratori. Il ringraziamento è stato esteso anche nei confronti di coloro che gli hanno negato collaborazione.
– Dottor Failla, lei ha ringraziato, al momento di passare la mano al dottor Costa, anche coloro che hanno scelto di non collaborare. Perché?
“Intanto voglio puntualizzare che coloro che non mi hanno collaborato sono un numero marginale. La stragrande maggioranza delle persone di questa azienda hanno collaborato in una maniera veramente partecipata e corale. I frutti ritengo che siano sotto gli occhi di tutti. Coloro che non hanno partecipato possono averlo fatto in una maniera parziale perché talvolta si non crederci molto ad una scommessa rimanendo nel più totale scetticismo. Volevo lanciare un messaggio di incoraggiamento: bisogna credere alle scommesse. Bisogna lottare perché queste si possano trasformare in realtà. Ciò comporta l’impegno di tutti e poi il beneficio del risultato è uniforme”.
– Direttore lei ha tenuto a sottolineare che vi siete dovuti muovere tra le ristrettezze di un bilancio legato alla finanziaria. In riferimento a ciò ci sono state delle rinunce che lei ha dovuto fare? Ci fa un esempio?
“Certamente. Io ho privilegiato la linea della realizzazione di strutture che in qualche modo andranno a far parte del dipartimento di oncologia, quando questo naturalmente sarà attivato. Ma ci sono delle altre attività sulle quali mi sono concentrato sin dall’inizio e mi riferisco alla neurologia ed oftalmologia che abbiamo previsto di inaugurare a breve. Non mi è stato possibile per le motivazioni da lei accennate. Ma sono certo che laddove sarà possibile, nel rispetto di queste condizioni, il collega Costa farà di tutto per poterle trasformare in realtà”.
– Due anni fa le ci dichiarò che il reparto di neurologia sarebbe decollato entro la fine del 2005. Ci risulta che lo ha deliberato ma ancora il fascicolo è fermo nei cassetti della Regione. Ce la farà il suo successore ha dare la spinta finale?
“Io ne sono certo, non solo per un fatto stima personale, ma anche perché conosco perfettamente le sue straordinarie capacità e competenze. Lui si impegnerà più di quanto mi sono impegnato io”.
Abbiamo posto anche alcune domande al nuovo direttore Ettore Costa.
– Benvenuto direttore. Come suo primo atto lei porge la mano a tutti coloro che sotto varie professionalità svolgono il proprio lavoro presso l’azienda ospedaliera di Gela. Chi lo conosce, afferma che lei ha dalla sua una lunga serie di realizzazioni. Con la sua direzione potrebbe essere la volta buona per Gela?
"Spero di potere riuscire in quel sogno dei gelesi di rilanciare l’attività dell’ospedale. Una cosa positiva c’è. Questa volta ho firmato un contratto di durata quinquennale. Farò di tutto perché questo mandato venga portato a termine nell’arco di cinque anni. IN questo spazio avrò la possibilità di programmare in maniera più adeguata che non nei due anni. C’è un aspetto negativo ed è quello cui lei ha fatto cenno, e cioè ci muoviamo in un momento di ristrettezze economiche. Quindi creare nuovi servizi, acquistare nuove attrezzature diventerà un problema. Ma ci confronteremo a tutti i livelli per potere fare qualcosa. Alcuni giorni fa ho fatto una ricognizione ed ho fatto una constatazione. Non abbiamo la risonanza magnetica, non c’è un servizio di emodinamica e tante altre cose. Dico soltanto che ho tanta volontà di fare e di restare cinque anni e spero questa volta di non farmi scardinare prima".


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120