1 2 3 4 5
Corriere di Gela | L’assessore Interlandi “A Gela un presidio per l’ambiente”
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 21/11/2006 messa in rete alle 15:43:05
L’assessore Interlandi “A Gela un presidio per l’ambiente”

Riflettori accesi sul fenomeno dei bambini gelesi nati con malformazioni e sulle neoplasie. Fatti amplificati dalle tv nazionali e che hanno trovato eco anche in Parlamento, con una interpellanza di Daniela Dioguardi di Rifondazione comunista. Noi ne avevamo parlato nello scorso numero intervistando un medico, tra l’altro consigliere comunale, il socialista Antonio Rinciani che in tempi non sospetti aveva lanciato il grido di allarme proponendo un accordo con l’Università di Catania per studiare e monitorare tutte le malattie cardiovascolari, neoplasie, malattie polmonari e gastrointestinali oltre che quelle urologiche, riconducibili alla presenza dell’industria. Si trattò di una voce isolata per nulla recepita dagli altri partiti sia del centro destra che del centro sinistra.
Adesso si corre ai ripari quando il danno c’è già stato. Che ben venga il polo oncologico di cui il neo manager dell’azienda ospedaliera Ettore Costa ha annunciato la prossima apertura. E sullo scottante tema dell’ambiente si registra anche una presa di posizione dell’assessore regionale al territorio e ambiente Rosanna Interlandi. Che ben venga il polo oncologico di cui il neo manager dell’azienda ospedaliera Ettore Costa ha annunciato la prossima apertura. In tal modo il buon Moscato colpito anche lui da cancro ha vinto la sua battaglia solitaria dove qualche politico vorrebbe portarsene il merito. Lo stesso consigliere comunale Davide Giordano della Margherita fu solo quando in consiglio comunale si trovò qualche anno addietro a parlare della necessità di tenere sotto controllo il territorio per le morti sospette e legate alla presenza di amianto nel stabilimento, per intervenire radicalmente per le necessarie bonifiche il cui costo dovrà essere a totale carico dell’azienda petrolchimica.
Venerdì 10 novembre scorso era tornato sull’argomento e in consiglio si era creata maretta quando il consigliere della Margherita chiese che una seduta monotematica venisse dedicata proprio alla questione ambientale. Ebbene, lui la spuntò tanto che lunedì prossimo una seduta consiliare è stata convocata per discutere degli ultimi eventi riguardanti le mortalità per cancro e i nati malformati.
Ma nell’ambito della stessa seduta si discuterà anche dell’ordine del giorno proposto da Davide Giordano: Ambiente, vincoli, salute e qualità della vita. “Gli argomenti del mio ordine del giorno verranno trattati – ci ha detto Davide Giordano – perché entrano perfettamente in tema con il consiglio monotematico. Allora vien da chiedersi perché ho chiesto di inserirlo. Il motivo è semplice e la differenza è questa. Mentre all’ordine del giorno il consiglio comunale ufficiale delibererà qualcosa che resterà nei verbali e difficilmente si arriverà a deliberare un atto di indirizzo. Si discuterà per sviscerare tutti i problemi, ma alla fine tutto resterà dentro le quattro mura. Intanto la gente continua a morire di cancro, i bambini nascono malformati in una misura doppia rispetto al resto del paese”.
Gli appelli degli ambientalisti sono serviti a nulla, anzi qualcuno per avere calcato la mano ha rischiato di perdere la propria battaglia passando solo per un calunniatore. Adesso piomba a Gela l’assessore regionale al territorio e ambiente, forse troppo tardivamente e la gente si chiede se non debba essere solo una mossa elettoralistica nella prospettiva delle prossime elezioni amministrative che potranno servire il tal partito di destra. Ma questa ipotesi dei malpensanti dovrebbe essere da scartare perché l’assessore Rossana Interlandi gode oltre che di stima anche di grande credito per le sue qualità professionali.
“L’Ufficio Speciale per le aree ad alto rischio ambientale – ha detto l’assessore Interlandi nel corso della conferenza stampa tenuta presso il Cnos Fap ai Salesiani – esiste già da qualche mese ed è operativo a Palermo presso l’assessorato Territorio e ambiente. Abbiamo stipulato una convenzione con l’organizzazione mondiale della sanità. Questa è una novità assoluta che ci permetterà di metterci in relazione con le massime autorità della sanità mondiale. Metteremo insieme i dati epidemiologici con dati di rilevamento ambientale.
Sul monitoraggio dobbiamo ancora fare dei passi avanti perché dovremo approdare ad un sistema più moderno che ci permetta non solo di rilevare il dato, ma anche di leggerlo così si anche si porrà fine ad una questione che riguarda le diverse responsabilità delle industrie inquinanti nel momento in cuoi sorgono quei momenti di criticità per cui si superano quei livelli voluti dalla legge. Il principio che noi vogliamo sancire è quello di restare nella legge. Proporremo un distaccamento dell’Ufficio Speciale regionale, di concerto col Comune di Gela, certamente se lo vorrà, e un presidio epidemiologico di prevenzione.
Dovremo mettere un punto finale per evitare l’aggravamento della situazione e da lì procedere al progressivo risanamento dello stato dell’ambiente gelese. Noi sfrutteremo molto i fondi che derivano dal percorso di agenda 21 che la Regione siciliana ha iniziato ed anche i fondi comunitari. Sul risanamento e sulle bonifiche l’Europa spinge molto. La sostenibilità ambientale è uno dei punti primari delle politiche comunitarie. C’è da dire da ultimo che un asse della prossima programmazione 2007-2013 sarà dedicata a città sostenibile. Credo che Gela per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità deve fare i conti con il risanamento della qualità dell’ambiente da cui non può prescindere”.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120