1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Inaugurata sala multimediale che utilizza software libero
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 09/03/2008 messa in rete alle 15:25:32

Inaugurata sala multimediale che utilizza software libero

Aguzzare l’ingegno spesso serve a far raddoppiare i guadagni, ma qualche volta anche a far raddoppiare le postazioni di computer di un’aula multimediale. E’ quel che è successo all’Istituto “Majorana” diretto dal prof. Vito Parisi.
Dopo avere indetto una gara d’appalto per la dotazione di 8 computer, la ditta aggiudicataria gliene ha consegnati 16. Grazie all’idea del prof. Antonio Cantaro (nella foto, terzo da destra), che è riuscito a ottenere la stessa quantità aggiuntiva di computer rinunciando all’acquisto delle licenze dei programmi dei computer (windows, autocad, office) e optando per software libero e gratuito. Per il sistema operativo si è fatto ricorso al Linux versione Ubuntu. La scuola non si è limitata alla creazione di una sala multimediale con software a costo zero, ma ha formato 5 squadre composte da docenti e studenti per divulgare alle altre scuole ed enti vari lo stesso sistema.
“L’idea è nata assistendo ad una trasmissione di Rai 3 relativa alla Provincia di Bolzano – dichiara il prof. Cantaro – che risparmia oltre un milione di euro l’anno utilizzando software libero. Così abbiamo deciso di non acquistare più software a pagamento, ma solo macchine. Così la nostra aula multimediale è passata da otto a sedici postazioni. Abbiamo creato una squadra di cinque docenti e dieci alunni per propagandare la nostra iniziativa in tutte le scuole, ma anche al Comune e alla Provincia, con un risparmio di non meno di 6-700 mila euro l’anno per licenze varie. Con quei risparmi si potrebbe intervenire a potenziare opere pubbliche”. L’aula è stata dedicata al prof. Pippo Trovato che creò il sito Internet intestato alla scuola (istitutomajorana.it) ed altre iniziative.

Anche a Caltanissetta i sistemi Gnu/Linux

Il Linux Group e l’lstituto Tecnico "Mottura" di Caltanisetta presentano sabato 8 marzo "Uno Gnu a scuola" progetto sperimentale per la diffusione del software libero nella didattica e alla migrazione verso sistemi Gnu/Linux dei laboratori. Si tratta di un piano di conversione verso sistemi informatici liberi all'interno delle istituzioni scolastiche nissene. Nel progetto sono coinvolti studenti, docenti e tecnici di laboratorio dell'istituto e consiste nell'installazione assistita del sistema operativo Gnu/Linux, seguito dalla presentazione di software a licenza libera per la didattica.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo


I Vostri commenti
Solamente una piccola precisazione, ad onor di cronaca. Il Prof. Ing. Pippo Trovato creò l'aula multimediale e rese onore alla scuola con molte altre belle iniziative, invece il sito dell'Istituto http://www.istitutomajorana.it è nato solo di recente, il 16-01-2008 ed è una realtà, che rende lustro alla scuola ed alla citta di Gela, in quanto visitato, ad oggi, in poco più di un mese e mezzo dalla nascita, da ben 48.730 navigatori.

Autore: Martino Guesta
data: 09/03/2008
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2019 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120