1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Gaetano Trainito, La professione come missione, la politica come servizio sociale
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 22/04/2007 messa in rete alle 15:21:05

Gaetano Trainito, La professione come missione, la politica come servizio sociale

E’ difficile in un uomo impegnato in una professione impegnativa qual è quella di medico, trovare insieme qualità tecniche, professionali, sociali e politiche. Crediamo che Gaetano Trainito (nella foto) li rappresenti tutte. Un curriculum di tutto rispetto, in cui mancava l’impegno politico. Scelta fatta con la sua candidatura al Consiglio comunale, nella lista di Forza Italia.
E’ nato a Gela – cinquant’anni a giugno – è laureato in medicina e chirurgia presso l’Università di Catania, specializzato presso l’Università di Palermo nel 1988. Ha iniziato la sua attività nel 1986 presso la Clinica S. Barbara di Gela. E’ stato il primo medico chirurgo in provincia di Caltanissetta ad eseguire la Fluorangiografia retinica, esame strumentale con mezzo di contrasto, per la diagnosi della retinopatia diabetica e di patologie vascolari retiniche. Nel 1989 è stato il secondo in Sicilia e in Italia a creare un centro di microchirurgia oculare in day-hospital per l’intervento di cataratta, con impianto di cristallino artificiale. E’ stato componente dal 1993 al 1997 della commissione provinciale dei ciechi civili. In atto esegue personalmente a Gela interventi di correzione della miopia, ipermetropia e astigmatismo con laser a eccimeri.
Esegue presso il suo studio di via Morselli inteventi di chirurgia della cataratta in regime di convenzione. E’ l’unico in provincia di Caltanissetta ad eseguire la biomicroscopia corneale per la conta delle cellule endoteliali. Gaetano Trainito (vanta una tradizione medica in famiglia, in quanto suo padre era primario di cardiologia all’ospedale di Gela) da alcuni anni si è affacciato al sociale, rivestendo cariche prestigiose nei club services portando aria nuova, innovazione e avviando processi culturali e di apertura verso la città. Adesso si affaccia alla politica, “per mero spirito di servizio e contribuire alla crescita della collettività”, come ama definire questo suo nuovo impegno, scommettendo sul suo successo.
Potrebbe essere considerato l’uomo nuovo della politica per via delle idee e dei valori che porta e che vanno oltre a politica. Una concezione tutta sua di servire la città al di fuori dei canoni di arricchimento di cui sono un po’ portatori tanti nostri politici. Lui non ne ha bisogno, anche perché è considerato uno dei più grossi contribuenti in città.
Gli abbiamo posto alcune domande.
– Dottor Trainito, adesso possiamo considerarlo il grande salto quello di cimentarsi in politica. Cosa lo ha spinto a farlo?
«Vorrei dare in questo settore un mio contributo per cambiare il volto di questa città. Ritengo che vadano aboliti gli sprechi e puntare sul risanamento ambientale e soprattutto i sui giovani. Oggi, molti sono disorientati e soprattutto disoccupati. Quando ero presidente del Club Nautico ho puntato tantissimo sui giovani, organizzando manifestazioni di vario tipo, tra cui regate e corsi di vela e di nuoto. Obiettivo fondamentale era quello di farli partecipare per distogliendoli dalle cosiddette attività illecite. Oggi i giovani vanno seguiti e non tenuti sotto ricatto con la promessa di un posto di lavoro. Accennavo agli sprechi. Credo che bisogna darvi un taglio, soprattutto per quanto riguarda incarichi e contributi a pioggia, per non parlare di feste e spettacoli di basso profilo culturale».
– Lei guarda con un occhio particolare due valori fondamentali, quello della famiglia e della di fede religiosa. Dove fondano queste sue lodevoli convinzioni?
«Intanto premetto che non ho nulla contro l’omosessualità perché gli omosessuali hanno una loro identità e vanno rispettati. Sono contrario invece alle unioni di fatto, ma favorevole alla famiglia, istituzionalmente definita tale, sul cui valore credo siamo tutti d’accordo».
– Lei si candida con Forza Italia nel centrodestra. Perché questa scelta di campo?
«Sono stato sempre di destra, sono un berlusconiano, anche se nel passato, quando c’era il professore Giovanni Altamore, ho votato partito. Puntavo sull’uomo che mi ha formato. Ora apprezzo Berlusconi, il suo lato umano, il suo modo di comunicare. Da qui la mia scelta di iscrivermi e candidarmi in Forza Italia».
– Quali saranno gli aspetti peculiari che contrassegneranno, in caso di elezione, il suo mandato politico?
«La prima cosa sarà eliminare gli sprechi. Molta attenzione alla manutenzione delle strade, al risanamento ambientale, per via dell’alta incidenza dei tumori nella nostra città. Mi batterò soprattutto per i giovani, senza trasmettere loro false illusioni, né promettere posti di lavoro come spesso fanno certi mestieranti della politica. Lavorerò per il loro futuro. Da consigliere comunale, se sarò eletto, mi impegnerò al massimo delle mie possibilità per puro spirito di servizio. Mi batterò anche per la terza età, trovando le giuste soluzioni per gli anziani abbandonati. Insomma, più dignità e rispetto, contro la solitudine».


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120