1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Volley B2 femminile/ En plein per l’Heraclea
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 29/01/2012 messa in rete alle 15:06:16

Volley B2 femminile/ En plein per l’Heraclea

La Meic Services Heraclea ha fatto tredici. Tanti sono i successi in altrettante gare del girone d'andata. Tradotto in numeri, l'en-plein corrisponde a 39 punti sui 39 potenziali, stesso dicasi per i set vinti. Solo due i set persi.

La squadra allenata da Scavino ha vinto per 11 volte con risultato netto, vale a dire 3-0, in 6 occasioni al PalaLivatino ed in 5 occasioni lontano da casa. Solo due volte ha vinto per 3-1: a Cefalù contro la Costaverde nel 5° turno di campionato e fra le mura amiche contro il Bisignano nel 12° appuntamento stagionale. Al giro di boa, le ragazze del Presidente Mario Invincibile affiancano al quoziente set pari a 19,5 (39 set vinti diviso 2 set persi), un quoziente punti pari a 1,36 (1027 punti fatti diviso 755 punti subiti). Numeri da capogiro per un ruolino di marcia che nessun altro team può vantare nei restanti 8 gironi della serie B2 femminile di volley.

Un vero e proprio capolavoro, benché a metà percorso. Da un punto di vista tattico il punto di forza è l'attacco con l'ottima alzatrice Noemi Spena che può usufruire, pur girando, di gente come Escher, Ferro, Oliva e Salamone o Lentini, in grado di mettere la palla a terra dalla prima così come dalla seconda linea, per non parlare del campionato in crescendo della libero Oliva. E senza dimenticare, altresì, l'elevata qualità della panchina, con gente che potrebbe giocare titolare nelle squadre avversarie.

Rispetto allo scorso anno, il tasso tecnico è più alto ma tale e quale è la compattezza di squadra, lo spogliatoio unito ed il connubio con un allenatore di grande esperienza oltre che bravura, i cui dettami vengono eseguiti quasi alla lettera.

A Battipaglia, davanti al pubblico amico del fanalino di coda, la Meic Services ha concluso il girone d'andata con un altro risultato netto (0-3), frutto di una superiorità comunque limpida, anche nei momenti di difficoltà incontrati nei primi due set, specie in battuta che rimane il fondamentale su cui lavorare nel prosieguo del cammino, fino ad essere costretta a chiudere ai vantaggi nel secondo parziale (25-27), dopo aver conquistato il primo di misura (22-25). Senza storia il terzo set (8-25) con le ragazze intende a regolare la pratica ed a rinnovare un primato che rimane immacolato.

La fine del girone d'andata a punteggio pieno non significa però che è fatta. La TS Agrigento ha battuto facile ad Aragona (3-0) il Golem Cinquefrondi e rimane a 6 lunghezze, pronta a sfruttare eventuali scivoloni della capolista. L'Heraclea è una corazzata ma non può permettersi cali di tensione a partire dal prossimo impegno in casa del Noma Volley.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120