1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela in cerca di riscatto a Cassino
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 15/02/2009 messa in rete alle 14:58:00

Il Gela in cerca di riscatto a Cassino

La quiete dopo la tempesta? Sembrerebbe proprio di si. Dopo il derby-shock contro l'Igea Virtus, l'arrivo già all'indomani della seconda punta Andrea Staffolani (nella foto), il chiarimento nello spogliatoio e con i tifosi, la rassicurante prestazione nell'amichevole contro il Trapani e la sosta osservata domenica scorsa concomitante alla notizia del pareggio casalingo del Catanzaro nel recupero contro la Vibonese, il Gela pare aver ricaricato a dovere le pile, pronto ad affrontare con rinnovato entusiasmo il ritorno al calcio giocato nella delicata sfida in trasferta contro il Cassino. E' pur vero che si tratta giusto di un'impressione, senza il conforto di testimonianze dirette in conseguenza del protrarsi del silenzio stampa.
In classifica il divario con la capolista è sotto gli occhi di tutti. Con otto lunghezze sul Catanzaro e ben dieci sul Gela, il Cosenza può solo perdere il campionato e, come si suol dire in questi casi, il Gela deve farsi trovare pronto nell'eventualità si verifichi un improvviso tracollo psico-fisico dei rossoblu silani, ad oggi impensabile ma pur sempre possibile. La scorsa stagione, ad esempio, l'Inter fu capace di complicarsi da solo la vita polverizzando 9 punti di vantaggio sulla Roma che alla fine del primo tempo nell'ultima giornata al "Cibali", era virtualmente campione d'Italia: poi, con l'ingresso in campo al "Tardini" di Ibrahimovic, finì come tutti sappiamo. A questo punto, occorre pensare domenica per domenica, proseguendo nel cammino con i piedi ben saldi per terra, passo dopo passo e tenendo d'occhio chi sta immediatamente avanti (il Catanzaro) nella consapevolezza che, in ogni caso, dovrà venire al "Presti" nello scontro diretto (30^ giornata, 19/04/09) alla quint'ultima giornata della stagione regolare.

Il prossimo avversario, come anticipato, è il Cassino: sicuramente un'altra squadra rispetto a quella battuta in casa all'andata (2-1 con reti di Franciel e Pasca). La guida tecnica ha visto avvicendarsi Grossi con Patania, ex allenatore del Gela che non ha certo lasciato un gran bel ricordo nella città del golfo per la sua fuga repentina. Strada facendo, la società del presidente Murolo ha rivoluzionato tutti i reparti pescando prevalentemente in prima divisione. Non sarà del match l'ex Kone poiché squalificato, ma soprattutto il tecnico aretuseo deve fare i conti con gli infortuni dei centrocampisti Molinaro, Cunzi e Lorusso, mentre Padovani e Bianchi sono disponibili così come Mucciarelli al rientro. Verosimile l'esordio di Giannone.
Il club ciociaro non nasconde propositi ambiziosi come il salto di categoria attraverso la coda degli spareggi promozione: la sfida di domenica al "Salveti", quindi, non è solo un test ideale per misurarsi con il Gela, ma anche la prima di due partite casalinghe da sfruttare in vista dell'aggancio alla zona play-off.

In casa biancoazzurra, Cosco deve rinunciare agli squalificati Pasquale Esposito, Pasca e Iannini. Il tecnico molisano spera nel pieno recupero di Nigro sull'out destro difensivo: in alternativa ci sono Gaeta e Galuppi. Dopo lo stop per un turno di squalifica, rientra Marinucci Palermo che affiancherà Schiavon nella zona mediana, mentre sono salite le quotazioni di Unniemi sulla fascia sinistra di centrocampo, anche perché a fare da partner a Franciel in avanti potrebbe essere chiamato proprio Russo, considerato il ritardo di condizione tanto di Alessandrì quanto dello stesso Staffolani. Praticamente subentrato ad Espinal (trasferitosi a Rovigo) nell'ultimo giorno utile del calciomercato invernale, l'ex attaccante dell'Ancona è apparso già ben integrato nel gruppo ed ha destato una buona impressione nell'amichevole contro il Trapani giocata sabato al "Dino Liotta" di Licata, andando persino a segno (3-1 con reti anche di Franciel e Pasca), ma è chiaro che non ha i novanta minuti nelle gambe: insomma, ci può benissimo stare che Cosco non lo rischi da subito, rinviando il debutto ufficiale a partita in corso. Probabile Formazione: Cecere; Nigro (Gaeta), D'Aiello, Fernandez, G. Esposito; Galuppi, Schiavon, Marinucci, Unniemi; Russo (Staffolani), Franciel.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120