1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Palermo adotterà il Gela. Tutta locale la nuova dirigenza
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 02/07/2004 messa in rete alle 14:43:26
Il Palermo adotterà il Gela. Tutta locale la nuova dirigenza

Cresce la trepidazione in seno alla tifoseria gelese per una positiva conclusione dell’estenuante telenovela che dovrebbe concludersi con il varo di una nuova dirigenza.
Un paio d’imprenditori locali, i cui nomi è top-secret (a rappresentarli è Michele Guastella, nella foto), e alcuni esponenti politici di rilievo hanno incontrato, giovedì pomeriggio, una delegazione della società rosanero, che per l’occasione, su delega del direttore generale Foschi, è stata rappresentata dal team manager Giovanni Pecoraro. Per l’amministrazione comunale c’erano il sindaco Crocetta, l’assessore allo sport Miguel Donegani ed il vicesindaco Speziale.
Al termine della riunione si è deciso che il Palermo, pur non entrando nella proprietà della nuova società, darà il massimo appoggio alla futura dirigenza, alla quale saranno messi a disposizione tecnico, direttore sportivo e qualche giocatore in prestito. Il Palermo ha però chiesto garanzie al Comune, ovvero sia disponibilità totale anche da parte dell’amministrazione verso la nuova dirigenza del Gela. A tal proposito il sindaco Crocetta e l’assessore Donegani hanno assicurato che tutto quanto dipenderà dal Comune sarà fatto.
Michele Guastella, che sin dall’inizio ha favorito la pista Zamparini, si è dichiarato fiducioso al termine dell’incontro, svoltosi nella sede sociale del Palermo, alla Favorita, iniziato alle 15,30 e conclusosi poco prima delle 20,00.
Guastella ha però tenuto a precisare che seppure questa fase preliminare molto importante del coinvolgimento cioè della dirigenza del Palermo a titolo di collaborazione può ritenersi positivamente conclusa, resta da definire l’aspetto procedurale per il passaggio dalla vecchia alla nuova società. E questo sarà possibile nei prossimi giorni, previa esame della situazione finanziaria del Gela, che a quanto pare ha più di qualche debituccio (si parla di quasi mezzo milione di euro, perloppiù costituito da vecchie situazioni tributarie).
C’è da vedere come sarà possibile avere certezze sulla possibilità di continuare a pagare le rateizzazioni a suo tempo concordate con l’Enpals (che che si occupa dell’assistenza e della previdenza dei lavoratori dello spettacolo, cui i calciatori appartengono), quindi si passerà all’iscrizione della squadra al prossimo campionato, cosa che dovrà avvenire entro il 30 di questo mese.
“Giovedì pomeriggio – ci ha dichiarato Michele Guastella visibilmente soddisfatto – siamo finalmente riusciti ad incontrare un rappresentante autorevole del Pa-lermo. Non potevamo aspettarci di meglio, avendo ottenuto la piena disponibilità della società rosanero per qualsiasi esigenza di carattere tecnico. Pecoraro, che ha parlato a nome di Foschi, ci ha anticipato che dalla società rosanero potrebbero arrivare tecnico, direttore sportivo e qualche giocatore. Ora tocca ai gelesi fare la propria parte. I due potenziali nuovi dirigenti che io rappresento, salvo fatti nuovi, anche loro sono tornati soddisfatti da Palermo. Naturalmente vorranno rendersi conto dell’attuale situazione finanziaria del Gela, ma credo che grossi problemi non dovrebbero sorgerne. Resta da buttarsi a capofitto in questi giorni per arrivare in tempo a rispettare le scadenze. Francamente – ha concluso Guastella, a cui gli sportivi gelesi comunque vadano le cose dovranno essere grati – fallito questo tentativo la situazione la vedrei molto brutta, ma posso dire che al momento sono molto fiducioso e per certo non dipenderà nè dal Palermo nè dai due imprenditori pronti a rilevare la società, di cui spero poter fare i nomi nei prossimi giorni, a trattativa conclusa.
I tempi sono molto stretti e sappiamo quali impegni attendono la nuova dirigenza. Subito dopo l’iscrizione della squadra dovrà essere approntata la fidejussione bancaria (poco oltre 200 mila euro), quindi dare subito mano alla campagna acquisti, partendo da un inevitabile repulisti di quel che rimane della vecchia squadra.
Una tirata d’orecchie all’amministrazione comunale è però d’obbligo. Aveva strombazzato ai quattro venti l’immediato inizio dei lavori per il rifacimento del terreno di gioco del Presti. E una raccomandazione: basta con improvvisati esperti di inerbamento. Sarebbe molto utile affidarsi a gente veramente esperta, possibilmente vivaisti in grado di seguire per tutto l’anno la manutenzione del manto erboso. E non ci si illuda che in men che non si dica il terreno di gioco possa essere pronto. Il rischio che per qualche mese il Gela possa giocare le partite casalinghe in campo neutro è fondato. Nell’ipotesi che ciò dovesse accadere i nostri amministratori comunali avranno di che rimproverarsi le troppe chiacchiere di questi mesi ed i pochi fatti concreti per aiutare la squadra ad uscire dal guado.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120