1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Gela Provincia? Si, grazie!
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 17/01/2010 messa in rete alle 14:41:36
Gela Provincia? Si, grazie!

Sabato 16 gennaio, alle 10, alla chiesetta di San Biagio, è indetta una conferenza stampa di presentazione della proposta di legge di iniziativa popolare per la istituzione della Provincia Regionale di Gela. Contestualmente parte la raccolta di firme che terminerà l’11 aprile prossimo. Abbiamo raccolto i pareri di Speziale e Donegani.

Ammontano a trentuno le associazioni che aderiscono al progetto di Gela provincia. Per il raggiungimento del suo obiettivo il Comitato, presioeduto dal dott. Giulio Cordaro, ricorre alla raccolta delle firme per il varo di una legge di iniziativa popolare. Si tratta di uno strumento ritenuto di fondamentale importanza e forse vincente dopo tutti gli insuccessi di iniziativa politica, l’ultimo dei quali fallito nel 95, dopo avere superato tutte le tappe, per via dello scioglimento dell’Ars. Adesso il comitato si dovrà organizzare per la raccolta delle firme da fare apporre ai cittadini sulle duemilacinquecento schede vidimate dall’Assessorato regionale agli enti locali. La nuova provincia che dovrà nascere sarà formata da quelle comunità che sono accomunate da una stessa identità culturale, storica e di tradizioni. Non sono necessariamente gli comuni che già appartengono alla provincia di Caltanissetta, ma anche quelli che si riferiscono ad altre province. Per esempio potrebbero farvi parte sia Licata che Caltagirone.
Intanto il testo della proposta di legge, rivisto e corretto da un esperto costituzionalista, è già pronto e si partirà prestissimo. Il comitato vigilerà e si guarderà bene dal farsi strumentalizzare politicamente, considerato che siamo già in campagna elettorale. Il disegno del comitato è ambizioso. Qualche avallo di circostanza lo ha già ottenuto dai nostri rappresentanti politici. Donegani vede molto bene come si sta muovendo il comitato, mentre Speziale è molto più vago nelle risposte. Non riusciamo purtroppo a conoscere l’opinione dell’on Federico che non ha mai risposto alle nostre chiamate al cellulare. Infatti, il Corriere ha pensato di conoscere l’opinione dei nostri tre parlamentari chiedendo loro se credono in Gela Provincia e perché ed infine cosa pensano dell’iniziativa del Comitato pro Gela provincia.

La posizione dell.on. Speziale e dell’on. Donegani

Abbiamo raggiunto l’onorevole Speziale mentre era impegnato nei lavori d’aula. Pertanto abbiamo dovuto limitare a pochi minuti la nostra conversazione. Riguardo alla domanda cosa ne pensasse di questo comitato promotore che sta raccogliendo le firme per un disegno di legge di iniziativa popolare, si è limitato a sostenere che si tratta di bravi ragazzi che conosce molto bene. Infine ha dovuto troncare la conversazione perché durante i lavori parlamentari è vietato tenere acceso il telefonino. Siamo riusciti ad ottenere solo una stringata opinione: “Sono l’unico parlamentare che ha presentato un disegno di legge, ma sono stato anche uno tra quelli che ha presentato una proposta di legge per l’abrogazione delle provincie in Sicilia. Ho sempre creduto in una nuova realtà provinciale che si chiamasse Gela provincia. Nel 1995 eravamo arrivati alla conclusione ma non se ne fece nulla perché si arrivò allo scioglimento del parlamento regionale. La nostra città fu l’unica che poteva superare la prova avendo raggiunto i quattro requisiti previsti dalla legge 9. Ho sempre vigilato perché il percorso si concludesse bene in quanto c’è stato sempre chi tramava contro ed ha tentato più volte di scavalcare Gela”.
On. Miguel Donegani. “Credo fermamente in Gela provincia. Ho dato una grossa mano d’aiuto agli amici del Comitato che si sta attivando per raccogliere le firme per avviare una proposta di legge di iniziativa popolare. Ricordo che quando fu, raccolsero le firme e le presentarono al presidente dell’assemblea Cascio. Io ero a Palermo allora. Adesso io dovrei incontrarmi con loro per fare il punto della situazione. In questo momento la legge consente di costituire i liberi consorzi tra Comuni. Comunque bisogna elaborare un disegno di legge che sia specifico e che si intoni agli equilibri del territorio regionale. Purtroppo si sono fatti nel passato degli errori politici ed abbiamo quindi perso il treno negli anni novanta. Allora la classe politica sottovalutò il problema, ora è necessario gestirlo in maniera più intelligente per raggiungere l’obiettivo. Avere Gela provincia significa attuare veramente il decentramento dei servizi. Io ho già parlato con i vari sindaci dei comuni limitrofi – mi riferisco a Licata e Caltagirone – e posso dire che ci sono tutte le condizioni perché Gela provincia convenga sia ad Enna che Caltanissetta. Il decentramento dei servizi su Gela, come baricentro, riuscirebbe a determinare convenienze economiche per tutti. Non si tratterà più di fare la guerra a Caltanissetta, ma di consentire al capoluogo di sgravarsi di forti oneri. Il mio giudizio sul lavoro che sta facendo il comitato è assolutamente positivo”.
Contavamo che anche l’on. Pino Federico rispondesse alle nostre domande. La segreteria ci ha chiesto quali fossero le domande e gliele abbiamo formulate. Alla fine ci è stato assicurato che il parlamentare ci avrebbe contattato per darci le risposte. In caso di impedimento, la stessa segreteria ce le avrebbe comunicate. Cosa che purtroppo non è avvenuta.

Queste le associazioni cittadine che hanno aderito all’iniziativa

Progetto Provincia, Cittadini Attivi, Osservatorio Salute Ambiente-comitato famiglie malformati, Centro Studi Salvatore Aldisio, Giubbe d’Italia, ADI Sicilia, Associazione Culturale Stella Maris, Comitato Torre di Manfria, Associazione Siciliana Trinacria, Associazione Siciliana Caccia e Natura, Istituto Dramma Antico Eschilo, Comitato spontaneo ex Lavoratori Clorosoda, Associazione C. S. Manfria ONLUS, Associazione Artigianato del Golfo, Croce Azzurra, Associazione Giovani per la Sicilia, Libera Associazione Consumatori, Associazione Culturale Archeo-Ambiente, Comitato Provincia del Golfo Licata, Comitato Madonna delle Grazie, Comitato di quartiere Giardinelli, Associazione Culturale Il Tempio di Apollo, Associazione Culturale Euclide Gelese, Confcommercio Gela, Ordine dei Dottori Commercialisti di Gela, Comitato di Quartiere Centro Storico Federiciano, Casartigiani del Golfo di Gela, CNA- Piccole e Medie Imprese Commerciali.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120