1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Consiglio a pieno ritmo
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 26/05/2004 messa in rete alle 00:15:33
Il Consiglio a pieno ritmo

“Mala tempora currunt” diceva qualcuno e forse più di qualcuno dai banchi del Consiglio comunale. E forse non aveva tutti i torti se in fase di prima convocazione i presenti non arrivavano a 10. Quando poi al secondo appello di consiglieri se ne sono contati 20, le previsioni nere di un’ora prima si sono subitamente diradate.
A presiedere la seduta è il consigliere di Forza Italia Massimo Catalano il quale in ottemperanza all’ordine del giorno che contiene 73 punti dà lettura di alcune comunicazioni che il presidente Pino Federico aveva annotate. L’architetto Galanti del settore Urbanistica comunica alcuni adempimenti urgenti che vanno fatti dal civico consesso. Si tratta dell’adeguamento degli oneri di urbanizzazione, più volte sollecitato dall’assessorato regionale Territorio e Ambiente.
In un’altra nota, invita il Comune a comunicare il numero di circoscrizioni che si intendono realizzare in vista del decentramento da operare. Subito dopo il consigliere Udc Celona comunica che dopo la decisione del consigliere Rosario Italiano di andarsene, il capogruppo consiliare sarà il consigliere Robilatte (foto).
E’ quindi la volta del consigliere forzista Maria Pingo che incentra tutta la sua attenzione sulla ultima decisione della Regione di sopprimere le guardie mediche turistiche ed in tal senso invita l’assemblea ad assumere decisioni di contrasto per la soluzione del problema.
Il consigliere di An Franco Liardo chiede al sindaco se ha avuto seguito la sua minaccia di scrivere ed intervenire presso la Regione sulla questione sollevata dal consigliere Pingo e se l’on. Morinello che è componente della Commissione regionale Sanità, ha assunto particolari iniziative.
Il sindaco Crocetta chiede subito di intervenire per fornire ogni chiarimento e comunica di avere consegnato all’onorevole Salvatore Morinello una dura lettera da consegnare all’assessore regionale alla sanità ed al presidente della Regione.
Vi si parla di comportamenti inaccettabili, come inaccettabili sono i empi con cui si sta rispondendo alla richiesta di indennizzi ai serricultori colpiti dalla tromba d’aria.
Per l’occasione il primo cittadino si spinge un po’ oltre autointerrogandosi e dandosi delle risposte su tutte le questioni sul tappeto. Consapevole che si è in clima elettorale, il sindaco Rosario Crocetta lancia segnali rappacificanti a tutte le forze politiche siano esse di centro, di destra che di sinistra. Li chiama all’appello per far quadrato attorno a lui, per lavorare tutti insieme al fine di ottenere lo sblocco dei finanziamenti dalla Regione siciliana. Il dibattito continua, quasi un idillio, i numerosi interventi che si susseguono ricevono una pronta risposta da parte del sindaco.
Prendono la parola il consigliere Arancio e successivamente il capo gruppo consilare di Forza Italia Franco Giudice.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120