1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Mini sondaggio in Consiglio comunale
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 01/09/2012 messa in rete alle 13:12:51
Mini sondaggio in Consiglio comunale

Con l’evolversi degli eventi legati alle candidature alla presidenza della Regione siciliana, abbiamo pensato di interpellare i consiglieri comunali per sapere cosa pensano della candidatura di Rosario Crocetta, se intendono sostenerla o meno e con quali motivazioni. Al momento in cui andiamo in stampa, bollato Nello Musumeci come candidato del centro destra, è riemersa con forza la candidatura di Giancarlo Miccichè fondatore del movimento “Grande sud” accanto a tante altre di cui vi risparmiamo l’elencazione.

La cosa che subito ci ha colpiti è che una buona parte dei 15 consiglieri che siamo riusciti a contattare telefonicamente, ha ritenuto di fornirci due risposte, una ufficiale in linea col suo partito di appartenenza e l’altra non ufficiale, naturalmente non dichiarata, che lascia intravedere comunque un voto trasversale in favore di Crocetta. Qualche altro solo per tergiversare e non esporsi, ha aggiunto che è superflua la risposta in quanto c’è una linea ufficiale di partito cui è fatto obbligo attenersi. C’è chi ha affermato che Crocetta, come “paesano” va sostenuto perché Gela ne potrebbe ricavare molti benefici. Sulla stessa lunghezza d’onda nel dire che la partita in Sicilia si gioca in chiave europea e poiché il nostro parlamentare conosce a fondo i meccanismi dei finanziamenti europei, potrebbe sicuramente contribuire a far confluire risorse finanziarie nella nostra città e in definitiva in Sicilia. I risultati del sondaggio:

Terenziano Di Stefano (Mpa): Se non c’è alcun candidato alla presidenza della Regione da parte del movimento cui appartengo, per me il candidato è Crocetta e lo ribadisco ai giornalisti che già mi hanno posto questa domanda. Se dovesse riproporsi Lombardo, Crocetta ha la priorità nella scala delle mi preferenze. Il mio giudizio sull’uomo politico è positivo. Potrebbe sicuramente dare tanto per il territorio in termini di finanziamenti, considerato che Gela fino ad ora non ha fruito di nessun beneficio.

Giuseppe Fava ( Pd - Pres. Cons. Comunale): Certo che lo sostengo. Per tre ordini di motivi: 1) Crocetta è la persona giusta che può determinare una svolta in Sicilia e per il suo futuro sviluppo. Non ne faccio una questione campanilistica ma di rigore nel portare avanti un progetto a differenza di chi ha governato la Sicilia con leggerezza e superficialità; 2) Crocetta è rappresentante degli interessi della gente perbene , semplice che lo voterà e non dei poteri forti che finora hanno governato; 3) Crocetta ha capito che la finanza pubblica bisogna ricercarla nella comunità europea di cui ha una ottima conoscenza e competenza intercalando nei territori progetti specifici in tutte le aree della Sicilia a seconda della loro vocazione. Giovanni Cravana (indipendente): Crocetta è candidato gelese e indubbiamente lo appoggerò. E’ riuscito a candidarsi sfidando i poteri forti, quindi gli sono vicino. Ha sicuramente la tempera del presidente e con la sua caparbietà riuscirà a mettere a posto le cose in Sicilia dove proprio bene non vanno.

Salvatore Mendola (Pli): Non ho nulla in contrario ad appoggiare Rosario Crocetta. Come candidato gelese non si può non votarlo. Riguardo poi a votare per il candidato del Pli devo ancora pensarci. (Sembra, secondo indiscrezioni non confermate, che l’ingresso nel gruppo liberale di Nicolò Gennuso potrebbe determinare in Salvatore Mendola la decisione di dichiararsi indipendente ed uscire dal gruppo consiliare);

Maria Pingo (Pensiero libero): Momentaneamente non lo so perché giovedì o al massimo venerdì prossimo avremo una riunione di partito per prendere ogni decisione in merito. Facendo parte di una lista civica dovrò vedere come si muoverà il partito e che tipo di accordi prenderà. A titolo personale, essendo il candidato paesano, per me va bene.

Piero Lo Nigro (Psi): Mi auguro che la scelta di Crocetta sia di valore e a carattere programmatico. Gran parte degli alleati di Crocetta si trovano su sponde differenti. Uno che ha la coerenza, prima o poi li ritrova. Lui dovrà continuare sulla sua strada rimarcando il valore della politica.

Guido Siragusa (Udc): Il sostegno dell’Udc non può essere a carattere personale ma a carattere politico. Il partito ha deciso di appoggiare la candidatura di Rosario Crocetta e quindi non mi posso esimere dal sostenerlo. Quindi la mia è una scelta politica non subita ma condivisa altrimenti me ne sarei andato.

Gioacchino Pellitteri (Api): Sono molto favorevole alla candidatura di Rosario Crocetta che può sistemare alcune cose che sono andate male nel tempo. Sono favorevole anche come partito e certo che con la sua forza e coerenza riuscirà a determinare cose buone e diverse per la Sicilia e per Gela. Il mio sostegno non mancherà sicuramente.

Giacomo Gulizzi (Pd): Per una questione dei coerenza io voto sempre il candidato sostenuto dal partito. Quindi sostengo fortemente la candidatura di Rosario Crocetta non perché è il candidato di Gela, ma perché ritengo che sia la persona giusta e con le giuste qualità per contrastare i gruppi di potere che hanno per tanti anni regnato in Sicilia. In questo momento c’è la forza mediatica e quella personale che può determinare veramente un cambiamento per la Sicilia. Sono certo che sarà in grado di vincere i poteri forti che hanno sfruttato per cinquant’anni la Sicilia.

Rocco Giudice (Pd) : Ne condivido l’impostazione delle idee e il suo modo di fare. Apprezzo il suo modo rivoluzionario di affrontare i problemi, la sua forza nello sposare progetti di grande valore che tagliano con un sistema vecchio e tradizionale di fare politica. Personalmente mi entusiasma.

Peppe Di Dio (Udc): Questo va chiesto ai cittadini e non ai consiglieri comunali che appartengono ad un partito. I consiglieri ovviamente non votano a titolo personale. Se il mio partito ha deciso di sostenere Rosario Crocetta, non mi posso esimere dal sostenerlo anch’io. Questa domanda la ritengo fuori luogo dal punto di vista giornalistico. E’ chiaro che se il partito dovesse decidere di sostenere Peppe Coppola, la logica conseguenza è…ovvia. Salvatore Gallo (Pensiero Libero). Sarà il partito a prendere una divisione in merito in quanto non si tratta qui di esprimere un voto a titolo personale. Siamo ancora in fase di discussione. Santino Giocolano (Democrazia e solidarietà): Ho dato subito la mia disponibilità ad appoggiare Rosario Crocetta. Ritengo Rosari all’altezza di svolgere questo ruolo e speriamo che gli vada bene. Glielo auguro per lui e per Gela. A mio avviso è la persona giusta per sistemare le cose in Sicilia ed un prestigio per la nostra città.

Luigi Farruggia (Grande Sud): Essendo un uomo di partito ovviamente appoggerò la candidatura di Giancarlo Miccichè. Capirà non sono un libero cittadino.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120