1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Ancora fermo il cantiere per la sede della Radioterapia
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 20/09/2010 messa in rete alle 13:10:37
Ancora fermo il cantiere per la sede della Radioterapia

Lo scorso 2 agosto, durante una storica cerimonia d'inaugurazione, sia l'assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, che il responsabile dell'Asp di Caltanissetta, Paolo Cantaro, avevano rassicurato sulla durata dei lavori per la costruzione del tanto agognato centro radioterapico. Il tempo massimo era stato calcolato in diciotto mesi.

Nonostante simili dichiarazioni, però, il cancello principale del cantiere, a più di un mese dalla posa della prima pietra ripresa da tutti i media locali, rimane chiuso.

Non vi è ombra di un operaio o di un eventuale responsabile dei lavori.

Gli estremi del contratto stipulato, però, sono precisi: data d'inizio lavori, 2 agosto 2010,

conclusione, 1 novembre 2011.

Troppo importante la struttura per l'intero territorio gelese, da anni afflitto da morti per tumore e dal dominio di patologie legate all'industrializzazione.

L'appalto assegnato, del resto, parla già da solo: quasi 5 milioni e mezzo di euro per un centro destinato a collocarsi all'avanguardia, con due acceleratori lineari da 160 lamelle.

Lavori assegnati ad importanti aziende del settore, dalla capogruppo “Siemens” alla mandante “Ignazio spa Servizi Integrati per sanità e industria” di Gravina di Catania per giungere alla “Nuclital”.

Il subappalto, invece, è stato garantito alla gelese “BCG Costruzioni”.

Lo slittamento, stando a fonti sindacali, si lega ai ritardi nell’emissione, proprio in favore dell'azienda locale, dell'informativa antimafia che dovrebbe giungere dalla Prefettura di Caltanissetta.

Solo una questione burocratica, a quanto pare, visto che la stessa società ha, anche in passato, lavorato all'interno di altri cantieri pubblici senza alcuna difficoltà di sorta. Un ritardo, però, che inciderà sulla durata complessiva delle attività, allungando inevitabilmente le fasi di realizzazione. I responsabili della “BCG Costruzioni”, intanto, aspettano notizie da Caltanissetta, come del resto i loro operai, già pronti a mettersi all’opera.

Nell'attesa di comprendere se si tratti esclusivamente di lentezza amministrativa oppure di qualcosa di più difficile risoluzione, il cantiere rimane sbarrato da un vistoso lucchetto.


Autore : Rosario Cauchi

» Altri articoli di Rosario Cauchi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120