1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela al bivio play off
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 02/04/2007 messa in rete alle 12:48:27

Il Gela al bivio play off

Dopo quattro sconfitte consecutive rimediate in trasferta, il Gela esce finalmente indenne da un campo ospite ma il rammarico è notevole per via dell’andamento e dell’esito finale della gara. Portatosi in vantaggio dopo solo tre minuti grazie alla prima marcatura con la maglia biancazzurra dell’estroso Girolamo D’Alessandro (nella foto), un gol forse giunto troppo presto, i ragazzi di Sanderra hanno proseguito nel produrre gioco e nel creare numerose occasioni da gol, patendo solo saltuariamente l’inevitabile reazione del Marcianise che poteva concretizzarsi nel finale di primo tempo qualora Vanacore non avesse fallito un calcio di rigore tirando alto.
Un Gela dunque molto positivo nella prima frazione, e non c’era motivo di smembrare l’undici in campo, ma Sanderra ad inizio della ripresa, impaurito dalla pressione dei padroni di casa, sostituiva l’attaccante Ceccarelli per far posto ad un difensore, Grando, con seguente spostamento di Comandatore a centrocampo. Morale della favola: Gela barricato in difesa, con una sola punta, il giovane Balistrieri in attacco, e una volta impossibilitato a creare pericolose occasioni da gol, ha inevitabilmente subìto il pari dei campani per merito di Galizia. Peccato, c’erano i presupposti per ottenere un bel successo esterno che avrebbe rilanciato le quotazioni dei gelesi in chiave play-off, avendo pareggiato tra loro Catanzaro e Val di Sangro e avendo il Lamezia impattato a sorpresa in casa con il Cassino.
Il distacco rimane sempre di cinque punti, e l’andamento lento delle avversarie potrebbe favorire il ritorno di un Gela indubbiamente in ripresa, ma per riaprire il discorso servirebbe un successo a Monopoli, un impresa difficilmente realizzabile. Anche con un pari in Puglia il distacco dai play-off potrebbe tuttavia rimanere invariato, poiché le rivali Lamezia, Andria, Catanzaro e Val di Sangro giocheranno in trasferta, rendendo visita a formazioni pericolanti che dovrebbero in teoria dare l’anima in campo.
Il Gela dovrà pero affrontare il Monopoli senza sperare nei risultati negativi altrui, aggredendo l’avversario sin dal primo minuto, ripetendo il primo tempo, e non il secondo, della gara di Marcianise, cercando solo la vittoria ed evitando trincee e arretramenti per la paura di perdere o pareggiare. Di fronte i biancazzurri troveranno un avversario in grande crisi, scivolato fuori dalla zona play-off dopo aver ottenuto solo nove punti nelle dieci giornate del girone di ritorno sin qui disputate.
Il Monopoli è imbattuto in casa, ma tra le mura amiche ha vinto una sola volta nel ritorno, rimediando quattro pareggi negli altri frangenti. Una situazione pertanto analoga a quella del Gela, con due squadre che tradizionalmente soffrono in trasferta e che in casa apparivano inespugnabili nel girone d’andata per poi rovinare il mini-record nella seconda parte del torneo. Il Monopoli ha però pagato gli infortuni di quattro elementi-cardine, i difensori Caridi e Tangorra, entrambi rientrati da poco e quasi certamente in campo domenica, il fantasista Bitetto, il quale forse andrà in panchina, e l’attaccante Memmo.
Le speranze dei pugliesi risiedono nel duo d’attacco Galetti (ex del Gela)-Caracciolese, con quest’ultimo, giunto a gennaio, in gran spolvero e quasi sempre a segno nelle ultime domeniche. Un problema importante, poiché Sanderra dovrà rinunciare allo squalificato Mancini, leader della difesa, e non sarà facile arginare lo strapotere fisico delle punte pugliesi. Chi schierare al posto del centrale calabrese? Sapienza o D’Aiello? Il giovane palermitano è reduce da un periodo negativo con prestazioni condite da errori ed espulsioni, e considerate le sue qualità non indifferenti ma anche la sua fragilità psicologica, sarebbe opportuno rilanciarlo in un match caratterizzato da minor pressione, magari proprio in casa contro il Rende, ultimo in classifica, nel prossimo incontro che si disputerà al Presti.
A Monopoli occorrono i giocatori con le spalle larghe, con una certa esperienza, e poiché Sapienza se la cava discretamente nel ruolo di centrale, forse sarebbe opportuno schierare il difensore catanese. E’ una scelta importante che Sanderra dovrà valutare attentamente, perché i tifosi, rincuorati dalla prestazione di Marcianise, credono nei tre punti e anche le dichiarazioni dei giocatori, caricati come non mai, sembrano far presagire una prestazione positiva e gagliarda. Altro dubbio riguarda l’impiego di Cirillo o Balistrieri in attacco, e avendo quest’ultimo disputato un ottima gara in Campania, Sanderra potrebbe rinnovargli la fiducia.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120