1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Per il bilancio c’è da aspettare
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 24/09/2005 messa in rete alle 12:43:23

Per il bilancio c’è da aspettare

Che la discussione sul bilancio 2005 potesse esaurirsi entro questa settimana nessuno ci credeva. Ed infatti al momento in cui scriviamo di certo c’è che la seduta consiliare è stata aggiornata a venerdì 16 settembre per riprendere dal punto in cui era stata lasciata giovedì, quando tra una sospensione e l’altra e la confusione generale, a stento si era riusciti a trovare un accordo per data e ora di convocazione. Sotto la spada di Damocle dei tempi molto stretti (una settimana a datare dal 15 settembre) notificati a ciascun consigliere dal Commissario ad acta dottor Francesco Fazio, giunto a Gela mentre era in corso la seduta, non si è riusciti a trovare una modalità di percorso per giungere con criterio e celermente all’approvazione dello strumento finanziario. Giovedì sera riunione dei capigruppo per spianare la strada della discussione degli emendamenti e ripresa dei lavori, con l’auspicio di esaurirne la discussione e l’approvazione. Poi utilizzare i primi due giorni della settimana entrante per chiudere col bilancio pluriennale 2005-2007.
La seduta era iniziata con la lettura da parte del presidente della proposta di deliberazione della giunta, seguita dal parere espresso dai revisori, da quello della Commissione consiliare al bilancio, dalla illustrazione dello schema da parte del funzionario contabile.
Quando il presidente di turno chiede al presidente dei revisori Di Bartolo di procedere ad una esposizione della relazione risponde che è superfluo. Si mette comunque a disposizione del consiglio per qualunque chiarimento. E’ a quel punto che si sospende la seduta per la seconda volta, in attesa che ritornino in aula sindaco e assessori impegnati al momento con il commissario Fazio.
Stancamente riprendono i lavori alle 13. Viene invitato il sindaco a relazionare. Una lunga relazione che tocca i lavori pubblici, la scuola, l’università, l’ecologia, l’urbanistica, i servizi sociali ecc. Quando il presidente concede la parola ai consiglieri si sono fatte già le 14,30. E’ il consigliere Celona ad aprire il dibattito. C’è un atteggiamento critico verso l’amministrazione che a scelto di aderire al Consorzio universitario senza però avere pensato di coinvolgere il consiglio. Pertanto chiede che si convochi una seduta monotematica sulla questione e nel contempo propone un atto di indirizzo per bloccare l’adesione del Comune al Consorzio universitario. Davide Giordano che riesce a mettere tutti d’accordo. Anche il capogruppo Ds D’Arma spegne le polemiche. Si decide per una seduta monotematica sulla questione universitaria


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120