1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela si accontenta
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 09/02/2005 messa in rete alle 12:37:01

Il Gela si accontenta

Su un terreno di gioco stracolmo di neve e ai limiti della praticabilità, mercoledì il Gela ha recuperato in Basilicata l’incontro di calcio con il Potenza, rinviato il sedici gennaio a causa di una fitta nevicata e valevole per la seconda giornata di ritorno del campionato. Gara iniziata con ritardo per consentire agli addetti ai lavori di ripulire il campo dalla neve, e squadre che ovviamente si sono affrontate in una situazione assolutamente precaria, dove gli aspetti tecnici hanno lasciato spazio al lato agonistico. E’ stato un match maschio, con gli uomini di Domenicali (foto) portatisi in vantaggio al dodicesimo del secondo tempo con una rete di pregevole fattura siglata dal solito Carboni, il quale ha raggiunto Levacovich a quota sette gol, ma si è trattata di una gioia effimera.
Dopo tre minuti i lucani di Giacomarro hanno riportato il Gela sulla terra impattando con una marcatura del centrocampista Dettori, incuneatosi ottimamente in area di rigore. I giallo-rossi, scesi in campo per l’occasione con una maglia rosa-nero, hanno sciupato in seguito l’occasione del due a uno con Abate, reo di non aver insaccato il pallone a porta vuota. Il campo di Potenza era espugnabile, ma in fin dei conti Comandatore e compagni accettano di buon grado il risultato di parità, mantenendo ben salda la quinta posizione in classifica. Dispiace, però, che l’incontro, andato in onda su RaiSport-Sat, abbia offerto poche azioni spettacolari essendo stato alterato dalle condizioni climatiche proibitive. Il maltempo, però, non ha messo i bastoni tra le ruote soltanto a Potenza-Gela: anche la gara di Rende, prevista per l’ultimo turno di campionato, è stata rinviata a causa della pioggia dopo che l’arbitro aveva consentito la disputa dei primi quindici minuti di gioco.
La sfida verrà recuperata domenica prossima, poiché il torneo di C2 osserva un turno di riposo. Sia il Gela che i calabresi potrebbero presentare in panchina in nuovi acquisti. I padroni di casa, specialmente, potranno schierare i due pezzi da novanta prelevati in chiusura di mercato, ossia l’esperto centrocampista Alfieri, ex-leader del Catanzaro, e l’esterno d’attacco Novello, acquistato dal Martina (C1). Per quanto concerne invece i giallo-rossi, il direttore sportivo Nicolò Ferrante ha tesserato un attaccante e un giovane difensore. Il primo ingaggio riguarda Thierry Louison, classe ’81 e punta francese di colore, prelevato in prestito dal San Marino (C2). Cresciuto nelle giovanili del Cannes, dopo un paio di stagioni deludenti nella C belga e francese, è approdato nel 2003 al San Marino in C2, dove ha giocato con il contagocce. Da gennaio a giugno 2004 è andato in prestito al Rutigliano, sempre in C2, dove si è messo in mostra nel finale di stagione (2 reti).
Tornato al San Marino, nel torneo attuale, dopo un fastidioso infortunio, ha giocato titolare nei mesi di novembre e dicembre segnando solo un gol. Louison è un giocatore simile ad Abate, abile nel possesso-palla e negli assist ai compagni di reparto, ma pecca in fase realizzativa, ovvero in quella che appare la nota dolente del Gela. Ci si attendeva qualcosa di più dal mercato, a dire il vero, ma alla luce dei problemi economici che la società quotidianamente deve affrontare, si rivela comprensibile l’ingaggio di un giocatore che in ogni caso costituisce una valida alternativa nel reparto avanzato. Rosario Chianello, classe ’84 e terzino ambidestro, è passato al Gela nelle ultime ore del calciomercato. Cresciuto nelle giovanili del Milan, ha disputato un ottima stagione al Pro Lissone in serie D, meritandosi la convocazione nell’Italia dilettanti, per poi passare nel 2003 alla Pro Sesto in C2 (solo cinque presenze) e al Casale (2 gare), sempre in C2, nell’attuale torneo. Chianello, giunto in prestito dalla Pro Sesto, è un ottimo rincalzo che va a colmare il vuoto lasciato nella rosa dal giovane Zito, passato all’Adrano in serie D.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120