1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Consiglio comunale, manca l'esecutivo, saltano i lavori d'aula
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 07/03/2009 messa in rete alle 12:26:47
Consiglio comunale, manca l'esecutivo, saltano i lavori d'aula

Due sedute con esiti alterni al Consiglio comunale. Quella del 3 marzo, dedicata al Question time, scorre liscia come l’olio. Non così quella ordinaria del giorno seguente, quando a causa dell’assenza assoluta dei rappresentanti dell’amministrazione, i lavori vengono rinviati a lunedì prossimo. Intanto, sul piano politico c’è da registrare l’iniziativa di Paolo Cafà (DeS), che sabato riunisce i cespugli scontenti del centrosinistra, mentre il Pdci aspetta che si faccia chiarezza.
Slitta al 10 marzo prossimo la seduta ordinaria del Consiglio comunale. La riunione di mercoledì 4 marzo, infatti, è stata rinviata per l’assenza di rappresentanti dell’amministrazione comunale. Quella di martedì 3 marzo dedicata al question time invece si è tenuta regolarmente ed è andata a buon fine anche se con la partecipazione svogliata dei pochi consiglieri presenti e con buona pace per tutti con la partecipazione diretta del sindaco che ha risposto a tutte le questioni poste dai proponenti, la maggior parte dei quali si è dichiarata soddisfatta delle risposte ottenute. Undici in tutto le interrogazioni.
Il consigliere Pdl Lucio Greco ha ichiesto informazioni in merito al progetto di riqualificazione e messa in sicurezza dell'orto Pasqualello, alla riqualificazione e messa in sicurezza di via Venere - via Apollo e via Nettuno e sulle intenzioni del sindaco a diffidare Caltaqua per il distacco acqua alle utenze. Greco se l’è presa con l’Eni “che pensa a fare utili e poi fa marcia indietro sui progetti sui quali si era espresso il Consiglio comunale. Se questa è l’apertura dell’Eni, è bene cambiare atteggiamento nei suoi confronti”. Infine, Greco ha chiesto notizie circa l’iter dell’interporto il cui progetto fu presentato al competente assessorato nel 2007 ed ha concluso con un appello a fare squadra valutando con attenzione le opportunità di investimento che si potrebbero presentare per la nostra città, non trascurando quella che proviene dai cinesi. Riguardo al porto il sindaco ha risposto di avere le carte in regola, in quanto venne inserito nel Prg, portato anche in consiglio e inserito anche nei bilanci della regione. Solo che l’allora governatore Cuffaro non lo inserì in bilancio. Adesso è stata reiterata quella richiesta parlandone direttamente al presidente della regione. “Per quanto riguarda l’aeroporto – ha continuato il sindaco – erano state concesse tutte le autorizzazioni, essendo un progetto in financing. Poteva essere espletata la gara. Noi abbiamo fatto quanto era possibile fare”.
Il capogruppo Pdl Gaetano Trainito ha lamentato la disattenzione dell’Amministrazione in alcune strade nella zona centrale della città, come in Piazza Quasimodo piena di rifiuti. L’assessore Vella ha rassicurato il consigliere proponente che al più presto l’amministrazione interverrà. Trainito ha concluso denunciando l’assenza di indicatori via, nella via Rio de Janeiro e richiamando l’attenzione dell’amministrazione sul contrasto al fenomeno dell'usura.
Il consigliere Udc Enzo Cirignotta ha lamentato i forti disagi che i cittadini subiscono per via delle lunghe e snervanti file agli uffici postali. Poi soffermandosi alla situazione di degrado che si registra nelle vie Verga, Tevere e Judice, ha chiesto al sindaco che si intervenga quanto meno con un intervento seppur minimo di manutenzione e lo ha invitato a valutare l’opportunità che tutto quel quartine non venga sottoposto a riqualificazione. Il sindaco ha risposto che sue questi fatti l’Amministrazione sta lavorando per dare subito delle risposte.
Il capogruppo di DeS Paolo Cafà ha richiamato l’attenzione del sindaco come alcune risorse umane della pubblica amministrazione non vengano utilizzate al meglio. Si tratta di tre unità che fanno capo all’Ufficio di protezione civile istituito di recente, ma che sembra esistere sulla carta. Non esistono arredi, sedie, telefono. Il sindaco ha confessato di avere appreso solo adesso, dopo l’intervento di Cafà, della reale situazione in quell’ufficio e pertanto ha dato incarico al direttore generale di effettuare le opportune verifiche. Ha ringraziato Cafà mentre lo ha informato che su quell’ufficio c’è un progetto in itinere.
Il consigliere di Italia di mezzo Fabio Collorà ha denunciato il grave danno che subiscono nella nostra città i fornitori e le imprese che vantano crediti dal Comune di Gela. In un momento di grave crisi economica e finanziaria è inconcepibile il ritardo dei pagamenti dovuti. Poi altro fatto che lascia pensare è quello che non sempre l’ordine cronologico sembra essere rispettato.
Il consigliere Napolitano (MpA) ha chiesto notizie mancata realizzazione della via Malpighi, con annesse opere primarie di urbanizzazione e sulla mancata realizzazione del tratto finale della via Recanati da civico 300 in poi e la mancata manutenzione delle vie Watt, Tolomeo, Dalton John e Ticonio.
Ha chiuso la Cassarà del Pdci chiedendo notizie sul progetto di riqualificazione dell’Orto Pasqualello e del Progetto di riqualificazione del lungomare.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120