1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Ripartono i contratti d’area
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 17/03/2008 messa in rete alle 12:03:38

Ripartono i contratti d’area

Ripartono i contratti d’area e forse sarà la volta buona perché la nuova Gela Sviluppo possa fungere da traino allo sviluppo del territorio. Venerdì 7 marzo scorso è stato pubblicato il decreto ministeriale con cui viene attribuita al territorio di Gela una prima tranche di 9 milioni di euro che potrebbero diventare 20 nel volgere di qualche mese.
Ad annunciarlo è stato il presidente della provincia regionale di Caltanissetta Filippo Collura(foto) nel corso di una conferenza stampa tenuta presso l’ufficio distaccato di presidenza in Via Bresmes. I nuovi fondi derivanti dall’inutilizzo da parte di altri enti, verranno trasferiti tramite Gela sviluppo. La notizia era nell’aria già da tempo e sin da settembre Collura aveva fatto presente che avrebbe rimodulato il vecchio contratto d’area. Ora finalmente il decreto è concreto e andrà a rifinanziare patti e contratti, ossia il patto per l’agricoltura nel nisseno, i patti territoriali e quant’altro era stato avviato. Al contratto d’area hanno fatto seguito due protocolli aggiuntivi, il primo dei quali venne sottoscritto il 30 marzo 1999 da parte di 19 imprenditori del settore industriale, turistico, alimentare e agroindustriale.
Il secondo contratto venne siglato nel 2002.
“Le procedure prevedono che il responsabile unico – dice Giovannella Filoramo, general manager ufficio Progetti speciali – dopo avere determinato l’ammontare delle risorse disponibili convochi i promotori che poi saranno quelli che decideranno i settori verso i quali indirizzare queste ulteriori risorse, ma anche la tipologia d’imprese, l’ammontare dell’investimento ammissibile.
Probabilmente, data la somma che non è molto consistente, verranno tarati dei progetti piccoli indirizzandoli verso settori innovativi”.
“E’ sicuramente una bella notizia – ci riferisce Collura che abbiamo raggiunto al cellulare in quanto impegnato a Roma per la ricorrenza del centenario dell’Unione Province Italiane – l’aspettavamo da settembre e sapevamo che era stata firmata dal Ministro Bersani. Con le nuove somme riusciremo a riutilizzare le economie che avevamo avuto nel contratto stesso. Ossia riusciremo a portare a compimento il 100 per cento del contratto d’area.
L’ammontare è di 20 milioni di euro, però nell’immediato riusciremo ad ottenere la prima tranche di 9 milioni di euro. Avvieremo subito le procedure e posso dire che non ci saranno problemi in quanto noi siamo in una stadio molto avanzato rispetto ad altri”.
A Collura abbiamo chiesto cosa significa per Gela avere nell’immediato questa prima tranche di 9 milioni. “Significherà mettere in moto alcune imprese – ci risponde il responsabile del contratto d’area – andremo a scegliere quei settori che sono tra i più richiesti nel nuovo mercato. Ho già provveduto a convocare i promotori “


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120