1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Valentina Romano, docente gelese candidata e potenziale assessore in un comune lombardo
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 08/04/2013 messa in rete alle 11:44:33

Valentina Romano, docente gelese candidata e potenziale assessore in un comune lombardo

Gela annovera tantissimi suoi figli che riescono a far parlare di sé nel resto del mondo, vuoi per le loro grandi professionalità, vuoi per il loro impegno politico o per altre motivazioni. Abbiamo appreso da un settimanale del nord che una nostra concittadina è stata invitata a candidarsi in una lista civica con l’impegno di fare l’assessore all’istruzione. Si tratta di Valentina Romano (nella foto), gelese doc, 40 anni, che dopo la laurea in lettere moderne, nel 2002, in seguito al concorso a cattedra vinto in Lombardia, decide di trasferirsi, temporaneamente, a Monza per frequentare la Sissis (Scuola di specializzazione per l'insegnamento) presso l'Università statale di Milano. Nel frattempo fa supplenze presso la scuola primaria. Conseguita l'abilitazione nel maggio 2004, a luglio si sposa con Guerino, calabrese di origine, dottore commercialista che esercita a Milano da circa tre anni. Considerato che entrambi hanno un lavoro, decidono di comprare casa e trasferirsi al nord. Nell'agosto dello stesso anno le giunge la nomina di ruolo a Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo, dove attualmente vive e decide di restarvi definitivamente. Ha due splendide bambine: Alessia e Angelica. In questi anni ha fatto la mamma, la moglie e l'insegnante, dedicandosi con impegno e sacrificio.

Adesso le bambine sono più grandi, autonome ed ha deciso di impegnarsi nel sociale, candidandosi alle prossime elezioni amministrative, per ricambiare alla collettività di Capriate San Gervasio l'accoglienza e la disponibilità che da subito ha dimostrato nei suoi confronti.

– Vittorino Verdi, candidato sindaco di Capriate, alle prossime elezioni amministrative, ti ha voluto nella sua lista civica “Impegno in Comune”. Come è nata questa idea?

«Prima d'ora non ero mai stata impegnata politicamente, l'idea è nata dal fatto che all'interno della nascente lista c'erano persone aperte, moderate con le quali condivido valori quali l'onestà, trasparenza, lealtà, la famiglia, il saper costruire rapporti basati sulla fiducia e il rispetto reciproco. Mi sono subito sentita all'interno di un gruppo affiatato di amici preparati e motivati a fare bene per la comunità».

– Considerato che operi nel mondo della scuola, è probabile che tu possa ottenere la delega all’istruzione ed altri settori affini. Vuoi parlarci dei tuoi programmi, delle tue idee. Ritieni che ci siano delle priorità che debbano assolutamente essere tenute presenti nella città in cui tu operi?

«Vista la mia esperienza personale, la mia attenzione sarà rivolta al mondo della scuola. Metterò al servizio della collettività le mie competenze professionali maturate in anni di insegnamento nella scuola media della città. Essendo mamma e insegnante cercherò di interpretare al meglio le esigenze delle famiglie, mettendo a disposizione l'esperienza maturata nel mondo didattico. Una esperienza utile visto che il nostro programma mette ai primi posti proprio la scuola e il sociale. E' necessario ascoltare i bisogni delle famiglie e dei ragazzi, necessità che devono stare al passo coi tempi potenziando i servizi, quali mensa scolastica alle scuole medie, post scuola, spazio compiti adolescenti. La maggior parte della mia giornata la passo a scuola a contatto con il corpo decente e gli studenti. Conosco i problemi e le criticità, per questo ritengo che una città come Capriate San Gervasio debba avere una scuola moderna, funzionale, in grado di offrire una molteplicità di offerte didattiche allineate alle esigenze del nucleo familiare. Tutto questo lo si può raggiungere solo con l'impegno e il sacrificio di tutte le parti interessate: genitori, studenti, corpo docenti».

– Si dice che in politica, una donna deve avere volontà, organizzazione e passione doppia rispetto ad un uomo. E’ vero?

«In politica una donna, rispetto ad un uomo debba avere una volontà, organizzazione e passione doppia, perchè una donna è anche mamma, moglie, professionista, casalinga e perchè solo le donne sono in grado di conciliare tutto senza trascurare niente e nessuno».

– Qual è la tua politica sugli asili nido pubblici di cui c’è tanto bisogno per consentire pari opportunità alla donna che lavora? Quale è la realtà in tal senso di Capriate?

«A Capriate esistono due asili nido paritari, le cui rette gravano non poco sul bilancio familiare, pertanto un asilo nido comunale consentirebbe alle donne-mamme di lavorare; nella situazione odierna molte rinunciano al lavoro nel momento in cui nasce un figlio. Il tessuto sociale della città è cambiato, gli immigrati siamo tanti e questo significa assenza di figure parentali che possono dare una mano nella gestione e cura dei bimbi piccoli. Ci si deve affidare agli asili nido, se si vuol continuare a lavorare, ma lavorare solo per pagare la retta è poco conveniente, quindi spazio alla costruzione dell'asilo nido a Capriate».

– La squadra di cui tu fai parte come la definiresti? Tecnica, civica, sociale, avanzata, o altra definizione.

«La squadra di cui faccio parte la definirei tecnica: siamo tutte persone le cui competenze ricoprono tutti i settori della pubblica amministrazione comunale».

– Capriate è ricca di associazioni e gruppi che producono autonomamente cultura. Come pensi di rapportarti con loro?

«Il rapporto con le Associazioni e i gruppi culturali sarà aperto, disposto al dialogo, pronto ad accogliere e ascoltare proposte, bisogni e iniziative».

– Cosa vorresti dire a conclusione di questa conversazione? Un pensiero, un concetto, riflessioni, qualcosa che ai concittadini gelesi piacerebbe sapere del tuo lavoro in politica, della tua vita...

«Qui a Capriate ci vivo da 10 anni. Sono stata ben accolta e mi sono subito inserita nel tessuto sociale della città. Capriate non è Gela: non c'è il nostro sole, la nostra spiaggia, il nostro mare. Al mattino presto non respiri l'odore del mare, ma l'affetto della gente che ho lasciato a Gela l'ho ritrovato qui a Capriate».


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo


I Vostri commenti
La d.ssa Romano trascura di dire che si candida nella lista della Lega Nord (formalmente una civica, ma simbolo, persone e programma saranno della Lega), e che nella lista sarà candidato il due volte sindaco Esposito, leghista, molto discusso per avere consentito una edificazione molto intensiva e il consumo del poco suolo rimasto nel comune

Autore: Capriatese 
data: 08/04/2013
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120