1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Gela, ora basta pareggi
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 29/11/2008 messa in rete alle 10:26:34

Gela, ora basta pareggi

Non possiamo dire che ha piovuto sul bagnato in questo mese di novembre, ma di certo non è stato così fortunato per il Gela come, invece, il precedente ottobre. Il club di Via Venezia, beninteso, rimane imbattuto in campionato, ma dopo aver subito la prima sconfitta assoluta in questa stagione (a Gallipoli in Coppa Italia e bis a Licata contro il Sorrento, ma con la formazione Berretti in campo), ha perso anche l’inviolabilità difensiva tornando a subire un goal in campionato dopo 681 minuti: è comunque un record per il portiere Cecere.
Al “Ceravolo”, i biancazzurri hanno colto un pari importante contro l’altra squadra imbattuta del girone, ma il dato più confortante è finalmente aver visto un Cosco osare, allorquando nella ripresa, con i suoi in difficoltà sulla pressione del Catanzaro, ha sostituito Espinal, fino allora impegnato prevalentemente in fase di copertura, con il più offensivo Pasca: ed alla fine, dopo essere stati raggiunti sul pari, il Gela ha chiuso lo scontro diretto meglio dei padroni di casa. Purtuttavia, rimane il quarto pari di fila e domenica al “Presti”, contro il Noicattaro, la parola d'ordine non può che essere una: vittoria.
L’avversario di turno non naviga in buone acque, pagando per lo più l’inesperienza di molti suoi giocatori. Alla corte di Sciannimanico (lo scorso anno alla guida del Monopoli) sono arrivati, infatti, molti giovani. La squadra nojana è stata ricostruita sull’asse formato dal portiere Sassanelli, dal centrale Di Muro e dal playmaker capitan Melonascina. Occhio, però, e non sottovalutare i rossoneri: questi corrono e, soprattutto, giocano meglio in trasferta senza rinunciare allo spregiudicato 4-3-3.
Il Noicattaro viene da una sconfitta interna nel derby pugliese con l’Andria. Per Battisti e compagni, sbloccare il risultato diventa più che mai essenziale e potrebbe rivelarsi decisivo. A proposito di Battisti: uscito malconcio prima dello scadere a Catanzaro, la sua caviglia non desta particolari preoccupazioni e sarà della partita, così come il recuperato Marinucci, la cui presenza in mezzo al campo, in un big-match come quello di domenica scorsa, s’è fatto sentire. Disponibili al rientro dalla squalifica anche Alessandrì e Giovanni Esposito.
Rassicuranti i bollettini medici di Espinal e Nigro (il primo operato alla mano sinistra, il secondo pure, per la rimozione delle microviti). Niente squalifiche e tutti praticamente tutti disponibili.
E c’è una notizia, che era un po’ nell’aria. In settimana è’ stato rescisso consensualmente il contratto con l’esterno Fofana, giocatore-fantasma, eternamente infortunato. Sintomatico il suo debutto, la scorsa stagione. Pochi minuti dopo essere entrato in campo, si infortunò. E così al ritiro di Roccaraso, quest’anno. Apparizioni-lampo, e subito infortuni. Non sarà una grossa perdita per il tecnico Cosco, che per la fascia sinistra, oltre che del titolare Alessandrì (nella foto), può disporre di Unniemi. Visto lo schieramento tattico del Noicattaro, Cosco potrà rispolverare il modulo con il centrocampo a tre (Iannini, Marinucci, Battisti) e due esterni (Gaeta ed Espinal) a ridosso della boa centrale (più Franciel che Pasca), ma difficilmente il tecnico molisano, anche se lo ha già fatto, rinuncerà ad Alessandrì; quindi, più probabile lo schieramento con difesa e centrocampo a quattro e le due punte. Col sacrificio, magari solo iniziale, di Iannini.
Comunque vada, la speranza è che davanti qualcosa si muova: il riferimento è, più di tutti, al bomber Franciel, senza il cui ritorno ai fasti della passata stagione, non si va da nessuna parte… aspettando la riapertura del mercato di gennaio, che è ancora lontana.
Questa la probabile formazione (4/4/2): Cecere; Nigro, D'Aiello, Fernandez, G. Esposito (Ambrosecchia); Gaeta, Marinucci, Battisti (Alessandrì); Espinal (Pasca), Franciel.


Autore : Filippo Guzzardi

» Altri articoli di Filippo Guzzardi
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120