1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Piano di miglioramento dei servizi vv.uu
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 14/05/2013 messa in rete alle 10:26:01
Piano di miglioramento dei servizi vv.uu

La polizia municipale ha il suo piano di miglioramento dei servizi per il triennio 2013-15. Lo ha approvato all’unanimità il consiglio comunale mercoledì 8 maggio nel corso di una seduta importante sul piano del confronto e del dibattito. Merito ai consiglieri di opposizione che hanno voluto esprimere tutta la loro perplessità a trattare un atto di simile portata, dopo le vicende a dir poco sconcertanti che hanno coinvolto il comandante Montana e la figlia per presunte richieste di centinaia di biglietti omaggio al circo Orfei. Ma merito anche dei consiglieri di maggioranza. La divergenza di posizioni in consiglio tra maggioranza ed opposizione non ha influito per nulla sull’andamento dei lavori che sono proceduti speditamente subito dopo la breve sospensione dei lavori per consentire la predisposizione degli emendamenti proposti dal consigliere Pellitteri e dalla commissione annona e sviluppo economico. E’ stato proprio Siragusa, componente della commissione, ad informare a riapertura di seduta, che il testo con gli emendamenti era pronto e su invito del presidente Fava, lo ha ampiamente illustrato.

Già nella seduta precedente che si era conclusa con un nulla di fatto per la mancanza di numero legale, c’era stato un corposo dibattito sull’argomento e pertanto l’intero consiglio questa volta aveva la piena coscienza di cosa stava approvando. Soddisfazione per essere stata accolta la proposta della commissione per l’istituzione del vigile di quartiere nelle tre zone della città (Macchitella, quartiere Caposoprano e centro storico) e la proposta di Pellitteri per la funzione democratica ed educativa del servizio dei vigili urbani da essere intercalata nelle scuole. Sulla possibilità di creare la pattuglia notturna non è stato possibile trovare un accordo, ma la proposta è stata trasformata in atto di indirizzo all’amministrazione. Una nota degna di menzione merita l’intervento del consigliere Salvatore Gallo che nel corso di tutte le sedute, pur essendo opposizione, non ha fatto mai mancare il suo apporto costruttivo rappresentando spesso la coscienza critica del civico consesso. Un discorso appassionante, come solo chi vive la disabilità può pronunciarlo. E Gallo, parlando solo incidentalmente della sua disabilità ad una gamba, ha affrontato un tema generale. Quello dell’occupazione abusiva da parte di automobilisti senza scrupolo degli stalli riservati ai disabili.

«Quando c’è qualcuno che occupa un posto che non gli appartiene – ha detto rivolto all’assessore Costa ed al comandante Montana – fategli del male, siate feroci legalmente con lui. Ridicolizzatela facendogli comprendere la gravità della sua trasgressione. Quasi sempre sono impossibilitato di andare a prendere mio figlio a scuola, perché costantemente, pur in presenza di vigili urbani e forze dell’ordine, i due unici posti riservati alle vetture dei disabili, sono sempre occupati abusivamente. Sono fortunato solo se ci vado almeno due ore prima. Fino al 30 novembre 2006 non conoscevo la disabilità, ma da quel giorno è completamente cambiata la mia vita e quella di mio figlio e della mia famiglia. Apprezzo tantissimo il lavoro che giornalmente svolgono i vigili urbani, ma voglio lo stesso rivolger loro un appello: siate più protettivi nei confronti di chi ha bisogno».

Questa volta l’assessore alla polizia urbana Ugo Costa è intervenuto per ringraziare il consiglio comunale che «ancora una volta di fronte ad argomenti così importanti come l’approvazione dei regolamenti ed ora il piano di miglioramento del servizio dei vigili urbani, ha dimostrato di lavorare seriamente». Poi accogliendo l’invito del consigliere Gallo, così ha proseguito: «Accettiamo con grande disponibilità l’invito ad avere un occhio di riguardo per i disabili. Posso assicurare che da parte mia ci sarà la massima attenzione e dico fin da ora che siamo aperti al dialogo per portare avanti ogni esigenza di servizio per i cittadini e riguardo agli atti di indirizzo mi farò portavoce verso l’amministrazione delle necessità prospettate e che condivido perché sono esigenze dei cittadini».

«Solidarietà al corpo dei vigili urbani – ha detto Luigi Farruggia (Grande sud) all’apertura dei lavori – mi chiedo e chiedo a voi se sia opportuno politicamente trattare o meno questo punto all’ordine del giorno. Sarei del parere di soprassedere nelle more che venga fatta chiarezza sull’increscioso episodio della denuncia del Circo Orfei».

Gioacchino Pellitteri (Api) così si è espresso: «Passare alla trattazione ed approvazione dell’atto, penso che la città penserebbe che il consiglio comunale lo abbia fatto sotto la pressione della presenza dei vigili urbani in aula consiliare. Per me non costituisce un problema anche perché in passato pur con presenze massicce di persone e familiari interessate all’approvazione di un atto, non mi sono fatto condizionare affatto. Ribadisco che sono sempre contrario a queste forme di pressione. Comunque sarebbe opportuno a mio avviso, pur essendo favorevole al piano di miglioramento, rinviarne la trattazione di una settimana e concludere con un documento fortissimo. Il consiglio in seguito potrà essere più libero. Se stasera si approva questo piano, domani a Milano, Roma e nel resto d’Italia potrebbe dirsi che il comando dei vigili è onnipotente facendo quello che hanno fatto e all’indomani si sono addirittura fatti votare quest’atto».

Terenziano Di Stefano, a nome dell’ex Mpa, si è dichiarato solidale con il corpo dei vigili urbani e richiamandosi alla seduta precedente in cui si era arrivati quasi al dunque, occorreva ora passare alla votazione dell’atto che non ha nulla a che vedere con i fatti incresciosi di questi giorni. Si è detto quindi del parere di andare speditamente avanti per l’approvazione del piano di miglioramento.

Enrico Vella, capogruppo Pd, si è detto subito contrario alla proposta di Farruggia e Pellitteri per il rinvio. «Io non mi sento per nulla condizionato dai fatti del circo Orfei – ha proseguito – né dalla presenza dei vigili in aula consiliare perché questa è una delibera che mira al miglioramento dei servizi. Sono perfettamente d’accordo con il capogruppo dell’Mpa Di Stefano e quindi niente ripensamenti. Andiamo avanti e votiamo l’atto”.

Ad essi si è associato anche Gulizzi (Pd) che ha fatto un richiamo al presidente ed al segretario generale sull’ordine dei lavori. “ Sono d’accordo col capogruppo Vella – ha continuato – che bisogna andare avanti a prescindere dall’argomento increscioso trattato. Nella scorsa seduta avevo fatto delle richieste precise. Vediamo se stasera verranno fuori».

Nuccio Cafà (Pd) nel dire che non aveva letto bene il piano di miglioramento, ha chiesto un chiarimento a carattere tecnico-amministrativo. E’ intervenuto subito il presidente Fava invitandolo a rinviare la sua richiesta ad una seduta di question time.

L’indipendente Gaetano Trainito ha espresso anche lui solidarietà al corpo dei vigili urbani ed al comandante.

Tonino Ventura e Maria Pingo hanno dichiarato di proseguire i lavori approvando l’atto. Enzo Cirignotta, scusandosi per essere giunto in aula in ritardo, ha dichiarato che il piano va immediatamente votato perché consente di attingere a finanziamenti per il miglioramento dei servizi. «Questo è un segnale forte che noi diamo alla città – ha continuato Cirignotta – contro i criminali che la stanno saccheggiando».

Anche Peppe Collura (ex Mpa) ha sposato la tesi della trattazione dell’argomento ridicolizzando bonariamente la vicenda del circo Orfei, attribuendole addirittura una coloritura da film del commissario Montalbano. Votare quell’atto, per lui, ha solo l’obiettivo di migliorare qualche servizio erogato.

Votati favorevolmente gli emendamenti, è stato votato subito dopo all’unanimità , l'atto così come emendato. I lavori sono stati quindi rinviati a venerdì 10 maggio essendo venuto a mancare il numero legale.

Tre le interrogazioni nella precedente seduta di question time:1) Vendita 94 alloggi popolari Villaggio Aldisio- presentata dai consiglieri Cirignotta e Giudice; 2) Pagamento dei creditori del Comune- presentata dal consigliere Di Dio; 3) Servizi in favore di soggetti affetti da disabilità mentali. Ricoveri in comunità alloggio e ricoveri in gruppo appartamento-presentata dal consigliere Siragusa. Ad esse hanno risposto il sindaco e l’assessore D’Aleo, lasciando insoddisfatti gli interroganti. Riguardo alla vendita degli alloggi l’assessore ha fatto presente che il Comune è tenuto entro il 2014 alla stipula del rogito notarile pena l’annullamento dei preliminari di vendita; che non essendo possibile risalire al titolo di proprietà, è necessario che il consiglio comunale acquisisca al patrimonio disponibile del comune di Gela i 94 alloggi in questione e le aree di sedime dei fabbricati e le aree antistanti. Ha quindi fatto l’elenco degli alloggi con tutti i parametri tecnici.

Riguardo all’interrogazione di Di Dio il sindaco ha puntualizzato che i pagamenti si stanno effettuando più celermente ma sempre nel rispetto dell’ordine cronologico. Sulla terza interrogazione il sindaco si è molto intrattenuto illustrando le ultime vicende e le modalità di come si articola il servizio sanitario. Ha ricordato la presa di posizione del dottor Lauria che preannunciava di mandare a casa gli ammalati mentali e poi il dietro front dopo l’incontro col commissario dell’Asp, il dottor Arancio, lo stesso Lauria e i rappresentanti delle cooperative sociali. Siragusa si è dichiarato insoddisfatto delle risposte fornite dal sindaco, sostenendo che la Regione siciliana non può fare sopportare costi che il comune non può sopportare. Infine ha fatto rilevare in forma stridente che il numero dei disabili mentali ricoverati a Gela è tanto quanto quello che si registra a Catania. Il che non è possibile perché la popolazione etnea è di gran lunga superiore a quella gelese. Comunque il problema resta è si auspica che venga al più presto risolto.


Autore : Nello Lombardo

» Altri articoli di Nello Lombardo
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2022 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120