1 2 3 4 5
Corriere di Gela | Il Gela alla prova verità
Edizione online del Periodico settimanale di Attualità, Politica, Cultura, Sport a diffusione comprensoriale in edicola ogni sabato
notizia del 07/05/2004 messa in rete alle 10:08:18

Il Gela alla prova verità

Un punto ottenuto nelle ultime tre giornate di campionato costringono il Gela a giocarsi la permanenza nel torneo di C2 nell’incontro casalingo contro il Rutigliano. La sconfitta di Andria ha consentito il riavvicinamento della Lodigiani, posizionatasi in classifica a sole due lunghezze dalla formazione giallo-rossa. Sarà pertanto un finale molto sofferto per la tifoseria gelese, un finale che gli uomini di Ugolotti avrebbero potuto evitare scendendo in campo con maggiore concentrazione nelle ultime settimane, senza cullarsi di un distacco apparentemente cospicuo conseguito in classifica sulle rivali. Battere il Rutigliano non sarà per nulla agevole, poiché la formazione di Orlando, superando in casa nel turno precedente una Palmese oramai allo sbando, ha agganciato il Tivoli all’ultimo posto rinfocolando le speranze di evitare la retrocessione diretta nei dilettanti.
I pugliesi tenteranno di chiudersi a riccio in difesa, puntando sul contropiede per trafiggere la retroguardia gelese, potendo disporre di giovani attaccanti, veloci e pungenti, quali La Porta e Louison, in grado di far male a chiunque. A differenza della compagine di Ugolotti, inoltre, gli avversari stanno attraversando un ottimo pe-riodo di forma, e i positivi risultati conseguiti nelle ultime settimane testimoniano tutto ciò. Seppur il Rutigliano incuta un po’ di timore, qualora il Gela non riesca a superare in casa l’ultima in classifica, indubbiamente meriterebbe l’eventuale partecipazione ai play-out, avendo ottenuto, sino ad ora, solo due successi tra le mura amiche nel girone di ritorno
Ugolotti è consapevole di poter fare affidamento su una rosa qualitativamente superiore rispetto agli antagonisti pugliesi, e inolte potrà contare sull’appoggio del pubblico, invogliato a presenziare al Presti dalla società tramite i prezzi stracciati stabiliti per il biglietto d’ingresso.
In conclusione sarà una gara dall’elevato ardore agonistico, una sorta di battaglia dove una delle due contendenti può scegliere tra due risultati mentre l’altra, cioè il Gela, scenderà in campo con unico imperativo: conquistare i tre punti, altrimenti dovrà, salvo miracoli, partecipare ai play-out. Il bottino pieno, peraltro, dovrebbe permettere alla formazione giallo-rossa di festeggiare, insieme ai tifosi, la salvezza al termine dell’incontro, a meno che la Lodigiani non compia l’impresa a Giugliano. Qualora accadesse il colpaccio della formazione romana allenata da Dossena, il Gela, anche vincendo, difficilmente eviterebbe i play-out, poichè nell’ultimo turno di campionato la Lodigiani quasi sicuramente sconfiggerebbe in casa la Palmese (portandosi a 40 punti) e in tal caso la squadra di Ugolotti dovrebbe strappare il pari al Vittoria per salvarsi (essendo in vantaggio negli scontri diretti con la Lodigiani), impresa difficile considerata l’ambizione degli uomini di Orlandi rappresentata dal conseguire la partecipazione ai play-off.

La Lodigiani, a dire il vero, costituisce l’unico pericolo per il Gela, in quanto qualora i romani non vincano a Giugliano e Semplice e compagni superino in casa il Rutigliano, il club giallo-rosso, sfruttando il vantaggio di cinque punti sulla squadra capitolina, potrebbe accettare con assoluta serenità una eventuale sconfitta a Vittoria, poiché anche preventivando un duplice successo di Ragusa e Castel di Sangro nei centottanta minuti rimanenti, quest’ultime agguanterebbero il Gela a quota 39 ma sarebbero costrette agli spareggi-salvezza in virtù della classifica avulsa. Contro gli abruzzesi il Gela è in vantaggio negli scontri diretti (3-3 al Patini, 2-0 al Presti), situazione differente da quella con gli iblei poiché si ha la parità (1-0 per il Gela in casa, analogo risultato per gli uomini di Foti al Selvaggio), e in tal caso si valuterebbe la differenza-reti con un Gela in netto vantaggio (tre reti), a meno che il Ragusa non sommerga di reti la Palmese (in trasferta) o il Tivoli (in casa). Alla luce di tali calcoli, il Gela dunque vanta delle elevate probabilità di festeggiare la salvezza in caso di successo sul Rutigliano, e si tratterebbe di una gioiosa chiusura per una stagione travagliata, caratterizzata da esoneri, contestazioni e disimpegni societari.
Per quanto concerne l’undici che Ugolotti dovrebbe schierare contro il club pugliese, innanzitutto c’è da registrare il ritorno di Giardina e Merito a disposizione del tecnico giallo-rosso, e non è da escludere che venga riproposta la medesima formazione che, un mese fa, convinse pienamente in casa contro il Castel di Sangro conquistando un agevole successo. In tal caso Pintori e Merito verrebbero schierati a centrocampo sulle fasce, con Izzo e Formisano (o Giardina) centrali, mentre il reparto offensivo verrebbe composto dal duo Semplice-Corona. Molti dubbi in difesa, soprattutto in virtù del recupero di Mariani, ma è probabile che Ugolotti opti per una retroguardia infarcita di elementi veloci, in grado di arginare il pericoloso duo d’attacco del Rutigliano.


Autore : Paolo Cordaro

» Altri articoli di Paolo Cordaro
In Edicola
Newsletter
Registrati alla Newsletter Gratuita del Corriere di Gela per ricevere le ultime notizie direttamente sul vostro indirizzo di posta elettronica.

La mia Email è
 
Iscrivimi
cancellami
Cerca
Cerca le notizie nel nostro archivio.

Cerca  
 
 
Informa un Amico Informa un Amico
Stampa la Notizia Stampa la Notizia
Commenta la Notizia Commenta la Notizia
 
㯰yright 2003 - 2021 Corriere di Gela. Tutti i diritti riservati. Powered by venturagiuseppe.it
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120